Salta al contenuto principale

Lamezia: giovane 19enne accoltellato, arrestato il suocero

Basilicata

L'uomo dopo aver accoltellato il giovane si era dapprima allontanato ma poi si è presentato al Commissariato. E' stato arrestato per tentato omicidio

Tempo di lettura: 
1 minuto 13 secondi

Un giovane è stato accoltellato in maniera non grave a Lamezia Terme al culmine di una luite in famiglia. Si tratta di Davide Carrozzo, 19 anni. A colpirlo sarebbe stato il suocero, Salvatore Massaria, di 48 anni, noto alle forze dell’ordine, arrestato dalla Polizia in seguito al fatto di sangue.
Intorno alle 11 di ieri, personale della Squadra Volante del Commissariato di Polizia di Lamezia Terme, è intervenuto in questa contrada Cerasolo – case popolari, in quanto era stato segnalato un accoltellamento.
Gli Agenti della Volante, giunti sul posto, hanno accertato che Massaria, al culmine di una lite con una delle sue figlie, aveva colpito con un coltello Carrozzo, fidanzato dell’altra figlia intervenuto nella lite per prendere le difese della cognata.
Il ferito, colpito al torace dalla coltellata, era stato subito soccorso dai parenti e trasportato in ospedale dove i medici gli hanno riscontrato una ferita da taglio al petto, con prognosi di dieci giorni. Massaria, in un primo momento, si era allontanato con la sua autovettura, facendo perdere le sue tracce, ma dopo circa due ore dal fatto delittuoso, pressato dalle ricerche della Polizia, si è presentato al Commissariato, accompagnato dal suo legale di fiducia.
L’uomo è stato tratto in arresto per tentato omicidio, oltre che di porto abusivo di coltello di genere vietato e lesioni personali in danno della figlia, reati tutti aggravati dal fatto che l'uomo è e sottoposto alla misura di prevenzione della Sorveglianza speciale. Espletate le formalità di rito, Massaria è stato rinchiuso nella locale casa circondariale.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?