Salta al contenuto principale

Regionali, Laratta (PD): "C'è il rischio di infiltrazioni mafiose"

Basilicata

Il deputato Pd Franco Laratta ha posto dubbi sul fatto che le liste per il rinnovo del consiglio regionale superino i limiti posti dalla approvanda legge Lazzati: "Noto qualche nome preoccupante"

Tempo di lettura: 
0 minuti 52 secondi

Nel corso di un incontro che si è svolto stasera a Cosenza, il deputato del Pd, on Franco Laratta- tra i primi firmatari della 'Legge Lazzati', ha affermato: "Alla luce dell'approvazione alla Camera della 'Legge Lazzati- che rompe il perverso rapporto mafia-politica e blocca le infiltrazioni criminali nelle istituzioni- mi chiedo se le liste presentate dai partiti al consiglio regionale della Calabria supererebbero oggi i limiti posti dalla suddetta legge. Se il senato l'approverà in tempo utile, sarebbe doveroso passare al vaglio le liste dei candidati in Calabria. Da quanto posso immaginare, vi sarebbero candidati che potrebbe incorrere nei rigori della legge, che conosco bene, per esserne uno dei primi presentatori. Vi sono partiti che con troppa leggerezza hanno candidato alcuni personaggi che in qualche modo hanno avuto o hanno tutt'ora rapporti con ambienti malavitosi. Lo dico per tutti, anche se ho potuto costatare come il mio partito in Calabria sia stato molto severo nel valutare le candidature. Siamo certi che anche gli altri abbiano usato la stessa severità. Noto qualche nome preoccupante in alcune liste".

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?