Salta al contenuto principale

Assistenza disabili: in Calabria il 12% dei dipendenti abusa dei permessi

Basilicata

Il Sole 24 Ore pubblica un'indagine del Formez, realizzata sulle pubbliche amministrazioni, centrali e periferiche. La Calabria risulta terza tra le regioni sleali

Tempo di lettura: 
0 minuti 58 secondi

In Calabria il 12% dei dipendenti pubblici usufruiscono di permessi per l’assistenza ai portatori di handicap. Lo riporta stamani una ricerca del quotidiano Il Sole 24 ore. Con questa percentuale la Calabria occupa il terzo posto nella classifica delle Regioni che più abusano della legge 104, facendone un uso distorto. In testa alla classifica c'è l’Umbria con il 16%, segue poi la Puglia con il 13% e poi la Calabria e Campania con il 12%. La media italiana dei dipendenti pubblici con permessi per assistenza è pari al 9%. Nel privato la percentuale scende all’1,5%.
Ad Ottobre vi era stato il via libera della Camera all’introduzione di regole piu’ stringenti per poter usufruire dei permessi per l’assistenza di familiari disabili. Era stato approvato un emendamento del governo al ddl lavoro collegato alla finanziaria che prevedeva una nuova individuazione rispetto alla disciplina vigente delle categorie dei soggetti legittimati alla fruizione dei permessi.
Per evitare abusi doveva essere istituita una banca dati presso il Dipartimento della Funzione pubblica, con il compito di raccogliere i dati comunicati dalle pubbliche amministrazioni relativi ai permessi fruiti dai pubblici dipendenti. Lo scopo era effettuare il monitoraggio e il controllo della fruizione dei permessi nel settore pubblico.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?