Salta al contenuto principale

Anziana di Guardavalle salva
il nipotino da un tir e muore

Basilicata

E' successo a Trezzano sul Naviglio (Milano: la donna stava attraversando la strada con il bimbo nel passeggino quando il mezzo pesante non si è fermato. E' riuscita a spingere via il bambino, ma lei

Tempo di lettura: 
1 minuto 50 secondi

Ha praticamente fatto scudo intenzionalmente con il corpo per salvare dalla morte il nipotino di quattro anni da un Tir che è loro piombato addosso come fosse impazzito, ma la vita l’ha persa lei in un atto d’amore eroico. Una nonna che rimarrà nel cuore di sua figlia, la madre del piccolo, distrutta e in stato di choc, dei parenti e di tutti quanti la conoscevano. La tragedia si è verificata questa mattina, alle 10.30 in via Marchesina, a Trezzano sul Naviglio, dove vive la famiglia, nell’hinterland milanese: la casalinga stava attraversando le strisce pedonali con il bimbo nel passeggino quando il mezzo pesante che trasportava un carico dall’Olanda, guidato da un romeno, non si è fermato. Probabilmente con la forza della disperazione e comunque con una certa prontezza, vista l’età, la donna è riuscita a spingere via il bambino, ma lei non ha potuto evitare l’impatto. Assunta Caristo, 58 anni, nata a Guardavalle in provincia di Catanzaro, è deceduta poco dopo nonostante il tempestivo intervento dei vigili urbani e dell’ambulanza del '118'. Il piccolo ha riportato solo qualche lieve escoriazione e un fortissimo spavento: per motivi precauzionali è stato portato all’ospedale San Paolo di Milano dove è stato trattenuto in osservazione. Al momento, secondo i sanitari, le sue condizioni non destano la minima preoccupazione. Sotto choc la mamma e gli altri figli della signora Assunta che non riescono a darsi pace per una giornata, un anticipo di primavera, che si è trasformata in un inferno. Oggi hanno fatto la spola fra il nosocomio del capoluogo lombardo e la camera mortuaria dove è stata ricomposta la loro madre che ha riportato ferite da schiacciamento fatali. La dinamica dell’incidente appare chiara: «Il camion o non ha visto le persone, o ha sbagliato una manovra – ha spiegato Salvatore Mento, commissario della polizia locale di Trezzano -. La responsabilit… dell’immigrato è accertata. L’uomo, che non ha precedenti, non era sotto effetto di alcol o droga. Abbiamo cercato di intervenire il prima possibile per aiutare la signora Caristo, ma purtroppo non c'è stato nulla da fare nonostante i sanitari siano arrivati subito». Lo straniero è stato denunciato, in stato di libertà, per omicidio colposo. Le indagini sono coordinate dal pm Ada Mazzarelli.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?