Salta al contenuto principale

Regione, siglata intesa per il «Sistema
di accoglienza della Locride»

Basilicata

Parte ufficialmente oggi, con la firma del protocollo d’intesa tra la Regione e i comuni di Caulonia, Riace e Stignano, il progetto pilota «Sistema di accoglienza della Locride»

Tempo di lettura: 
0 minuti 57 secondi

«Sistema di accoglienza della Locride» è un’iniziativa finalizzata a sostenere il processo di accoglienza, inserimento lavorativo, integrazione sociale e miglioramento delle opportunità di accesso ai servizi territoriali, dei cittadini migranti.
Il progetto è stato illustrato questa mattina, nel corso di una conferenza stampa che si è svolta a Catanzaro, alla presenza del presidente della Regione, Agazio Loiero, del direttore generale Salvatore Orlando e dei sindaci di Riace, Domenico Lucano; Stignano, Francesco Candia; Caulonia, Ilario Ammendolia.
Il protocollo permetterà di promuovere la cooperazione con i Paesi di origine dei profughi e dei rifugiati ospiti nei tre centri con progetti idonei, oltre alla realizzazione del centro di competenza per l’accoglienza e l'integrazione. Prevista anche la partecipazione di giovani calabresi come volontari.
Soddisfatti i tre sindaci presenti. Per Lucano, «La Calabria di Rosarno è molto legata alle leggi razziste di questo Governo, mentre la Calabria di Riace e Caulonia è quella dell’inclusione sociale»; il primo cittadino di Riace ha anche specificato che la prima fase del progetto sarà indirizzata all’inserimento dei cittadini palestinesi che da qualche mese vivono nella Locride. I primi cittadini Candia e Ammendolia hanno ripercorso il significato dell’accoglienza e della solidarietà.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?