Salta al contenuto principale

Promozione, il punto
dopo la ventiseiesima giornata

Basilicata

Per il Pietragalla c'è l'allungo decisivo a quattro turni dal termine. E' a +4 sul Moliterno battuto in casa dal real Irsina. In coda testa a testa per evitare l'ultimo posto

Tempo di lettura: 
1 minuto 34 secondi

ALZI LA mano chi si aspettava il Pietragalla con un piede e mezzo in Eccellenza, dopo la pesante batosta nello scontro-diretto a Moliterno, di qualche settimana fa. Ed invece ecco l'allungo decisivo della “Potenza-band”, che ha fulminato l'ultima della classe nel derby ed ha portato a quattro i punti di vantaggio sul Moliterno. Con un gol per tempo (sono andati a segno Pappalardo e Piacenza), il Pietragalla ha archiviato facilmente la pratica Lagopesole ed, ora, si gusta la fuga in classifica. E' notte fonda, invece, per il Moliterno, al suo quarto stop stagionale al cospetto del Real Irsina. Dopo aver perso precedentemente con la Santarcangiolese sul campo amico, la truppa di Vignati si è arresa ai guizzi degli scatenati irsinesi Basile e Fiorino. Se in testa è fuga, in coda è riuscita l'operazione-aggancio all'Atletico Scanzano. La squadra ionica di mister Calone ha agguantato il Lagopesole all'ultimo gradino, grazie al pari esterno in quel di Sant'Arcangelo (quarta forza del torneo regionale cadetto). Il solito Lambertini ha ripreso da solo il Grottole. La doppietta del “cobra” del Miglionico è risultata decisiva per agguantare il pareggio sul terreno di gioco grottolese. Non ha fallito, a domicilio, il Bar La Notte Pignola di mister Tramutola, vittorioso con un tris, nel finale di gara, a spese del Montescaglioso. Per il momento, è stata salvaguardata la disputa dei play-off. Infatti, la distanza tra il Moliterno ed il Miglionico (tra secondo e terzo in classifica) non supera attualmente gli otto punti previsti dal regolamento (ci sono sette lunghezze di differenza). Il Pescopagano ha centrato, con ampio anticipo, la permanenza in Promozione, grazie all'acuto di Lanza che ha piegato di misura la Soccer Lagonegro. Nei due scontri-salvezza di giornata, Errichetti e mister Turturiello hanno fatto felici rispettivamente il Bella ed il Balvano. La formazione bellese è addirittura uscita dalle “sabbie mobili” della graduatoria affondando il Varisius Matera, mentre spera ancora il Balvano che ha condannato il Rotondella agli spareggi-permanenza.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?