Salta al contenuto principale

Vietri, una frana chiude la Sp 94

Basilicata

Il sindaco lancia l'allarme: "Siamo isolati"

Tempo di lettura: 
2 minuti 56 secondi

di Claudio Buono
VIETRI DI POTENZA - Una grossa frana all'alba di ieri mattina ha praticamente isolato il centro abitato di Vietri di Potenza. Infatti, dopo la caduta massi e la conseguente chiusura dell'ottobre scorso della Sp 12 Vietrese, ieri mattina, intorno alle cinque, un bel pezzo della montagna che sovrasta la Ex Ss 94, ora Sp 94, ha ceduto e ha praticamente invaso tutta la strada, al km 15 e 700, a duecento cinquanta metri dal centro abitato.
La frana si è verificata ieri mattina intorno alle ore cinque. Fortunatamente in quel momento non passava nessun automobilista. Sul posto prontamente intervenuti i Carabinieri, i Vigili Urbani, il Responsabile della Provincia Mastroberti, gli operai della Provincia e del Comune che hanno immediatamente provveduto a transennare l'arteria di collegamento.
Subito dopo un escavatore della Provincia ha provveduto a verificare la presenza o meno di auto sotto il materiale.
Circa cinquecento metri cubi di terriccio, pietre, rete di protezione e materiale vario ha invaso l'arteria, provocando inoltre il cedimento delle barriere di protezione. «Dall'alba di questa mattina (ieri per chi legge, ndr) il centro abitato di Vietri di Potenza è completamente isolato»: lo ha reso noto alla stampa il primo cittadino, Giuseppe Pitta.
«Un nuovo evento franoso - si legge dal comunicato stampa - ha così interessato l'intero territorio comunale del Melandro a seguito delle copiose piogge dei giorni scorsi».
Il primo cittadino ha già segnalato agli Enti preposti le frane e gli smottamenti che hanno interessato gran parte delle strade comunali.
«Ora dopo la chiusura dei mesi scorsi della Sp 12, che collega Vietri di Potenza all'area industriale di Isca - Pantanelle, la situazione viaria vi è complicata notevolmente con la sopraggiunta frana sulla ex Ss 94».
Un costone roccioso si è distaccato occupando in toto la carreggiata. Da ieri mattina non è stato possibile consentire nemmeno il transito agli autobus.
In pratica gli studenti e i pendolari non hanno potuto raggiungere i paesi limitrofi e Potenza per frequentare regolarmente le lezioni. Difficoltà ci saranno anche nei prossimi giorni.
«Vista la delicatezza e l'urgenza della questione - ha detto il sindaco Giuseppe Pitta - non si può più non prendere seriamente in considerazione il problema dell'isolamento di Vietri di Potenza senza tener conto del blocco totale di qualsiasi attività in loco. Già in passato in molti incontri con gli Enti interessati ho evidenziato l'urgenza di mettere in sicurezza la ex Ss 94. Ora però tale operazione è quanto mai impellente e non più rinviabile. Attualmente non esistono quasi più percorsi alternativi, per quanti devono congiungersi con Potenza e l'A3. Insomma tutte le vie di accesso comunali sono state interessate da smottamenti negli ultimi giorni. Occorrono interventi urgenti di messa in sicurezza delle arterie. Urge in pratica un intervento rapido affinché la situazione viaria a Vietri di Potenza ritorni alla normalità. Il mio è un grido di allarme che lancio a tutte le istituzioni locali affinchè si attivino in tempo celeri e in modo fattivo per mettere in sicurezza la ex Ss 94 e gli altri tratti comunali interessati dalle frane dei giorni scorsi».
«Da circa cinque mesi la comunità vietrese vive in una situazione di isolamento - ha concluso Pitta - si era già costretti quotidianamente a fare i conti con forti disagi legati ai collegamenti viari, purtroppo interrotti da qualche tempo. Pertanto continuo a confidare nelle istituzioni sia provinciali sia regionali affinché si giunga alla transitabilità della ex Ss 94 e della sp 12 in tempi davvero celeri».
La strada resta chiusa. Una strada di vitale importanza, che è tra l'altro il percorso alternativo per la chiusura della Sicignano-Potenza e l'arteria principale per il collegamento Vietri-Potenza e viceversa.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?