Salta al contenuto principale

Caulonia, non vedente fa arrestare
rapinatore riconoscendo la voce

Basilicata

21enne in manette perchè sarebbe l'autore di un tentativo di rapina ai danni di un anziano non vedente

Tempo di lettura: 
1 minuto 11 secondi

Un giovane di 21 anni, Giuseppe Lucano, noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato a Caulonia (Rc), dai Carabinieri della Compagnia di Roccella Jonica, in esecuzione di un’ordinanza applicativa di custodia cautelare in carcere, emessa dal g.i.p. presso il Tribunale di Locri (rc), su richiesta della locale Procura. Il giovane sarebbe l'autore di un tentativo di rapina ai danni di un anziano non vedente. Il fatto è accaduto nel centro storico di Caulonia.
Il giovane, secondo quanto reso noto, unitamente ad un complice su cui sono in corso verifiche, dopo aver danneggiato una finestra dell’abitazione di V. V. 46 anni, invalido civile, era entrato all’interno ed aveva tentato un furto, senza riuscirvi per l’improvvisa reazione della vittima che comunque, dalle voci, aveva riconosciuto i due malfattori.
Le immediate indagini effettuate dai Carabinieri della locale stazione e dai militari dell’Aliquota Radiomobile della compagnia roccellese, avrebbero permesso di raccogliere gravi indizi di colpevolezza sul giovane, o il quale, nella tarda serata successiva, al fine di intimidire la vittima dal denunciare l’accaduto, con un fucile da caccia caricato a pallettoni, gli avrebbe danneggiato la porta d’ingresso della casa.
L’uomo, però, non si è lasciato intimorire e con fermezza ha denunciato a quanto accadutogli riconoscendo inequivocabilmente le voci dei due malviventi. Da qui l’arresto di Lucano che deve rispondere di tentato furto in abitazione, danneggiamento aggravato, porto e detenzione illegale di arma comune da sparo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?