Salta al contenuto principale

Rifiuti a Cosenza, sindaco Perugini: "crisi superata"

Basilicata

Conferenza stampa questa mattina del Sindaco Salvatore Perugini a Palazzo dei Bruzi

Tempo di lettura: 
4 minuti 10 secondi

La situazione dell’igiene pubblica a Cosenza è stata al centro della conferenza stampa che si è svolta questa mattina nel municipio bruzio. Un «punto di svolta» quello attuale, secondo il primo cittadino, Salvatore Perugini, che ha perciò ritenuto necessario dare un’informativa e ringraziare quanti hanno lavorato e continuano a farlo sulla delicata questione, «che – ha sottolineato Perugini- rimane prioritaria per l’Amministrazione e deve riguardare tutti – amministratori, cittadini, soggetti operanti- in quanto tutti vi sono interessati».
All'incontro con i giornalisti hanno preso parte, oltre a diversi amministratori, anche rappresentanti sindacali, i vertici delle società Ecologia Oggi e Calabra Maceri, cui è attualmente affidato il servizio, una delegazione di lavoratori.
Il punto di svolta di cui ha parlato Perugini è segnato anche dal recente conferimento della delega del Ciclo integrato dei rifiuti a Francesca Lopez, la quale ha avuto la sua prima uscita pubblica ufficiale e non ha mancato di ringraziare il Sindaco per la fiducia accordatale assegnandole una materia che il primo cittadino aveva a lungo trattenuto alla propria competenza.
«Siamo partiti da una situazione di crisi – ha quindi detto il Sindaco Salvatore Perugini- ed abbiamo rispettato gli impegni oltre ogni più rosea previsione. Due gli obiettivi principali che ci eravamo proposti di raggiungere: miglioramento del servizio in città, salvaguardia dei posti lavoro. Possiamo essere soddisfatti perchè le scelte operate ci hanno dato ragione».
Il Sindaco, che è stato anche Presidente del Consorzio ValleCrati, ha ricordato che «a seguito di una decisione assunta dal Consorzio a settembre, diversi Comuni hanno emanato ordinanze per affidare temporaneamente il servizio, provvedendo a fare assorbire dagli affidatari i lavoratori della Società Valle Crati, in grave crisi e poi dichiarata fallita dal tribunale di Cosenza nel gennaio 2010. Cosenza ne ha fatti transitare 137, mentre in totale sono 290 i lavoratori che non hanno perduto il posto. Ne restano altri 60 per i quali si sta provvedendo ed in questi giorni il Prefetto vedrà i Sindaci che non hanno ancora dato seguito a questo percorso».
Per quanto riguarda la qualità del servizio, esso viene oggi svolto in maniera soddisfacente da Ecologia Oggi e, in parte, da Calabra Maceri, alle quali il Sindaco ha riconosciuto «grande spirito di collaborazione. Ma ora – ha continuato – si deve lavorare sul futuro. Cosenza pubblicherà presto il bando per l’affidamento permanente tramite gara e naturalmente i lavoratori attuali transiteranno con il soggetto aggiudicatario».
«E mentre - ha detto – ci si augura che vengano accelerati i lavori per la discarica di Castrolibero, in modo da consentire un risparmio nei costi del servizio, in campo ci sono diverse altre iniziative. Particolarmente importante è il progetto, che impiega una spesa di 24 milioni di euro in tre anni, per iniziative di salvaguardia ambientale. Il progetto è in fase di definizione con la Regione. Si prevede di impiegare una parte del finanziamento per le cooperative di serie B, il resto per realizzare isole ecologiche interrate e opere di manutenzione ordinaria e straordinaria che potrebbero davvero segnare un nuovo inizio per tante zone della città. Per quanto riguarda la raccolta differenziata, ha avuto esiti deludenti il lavoro che il Consorzio aveva iniziato anche guardando al proprio rilancio. Infatti solo sette Comuni hanno aderito alla delibera per l’indizione di un apposito bando.
In ogni caso, - ha detto il sindaco – il Comune capoluogo vuole riprenderla e potenziarla e per questo ha partecipato ad un bando regionale, pensa ad un Centro di raccolta e preselezione dei rifiuti ed ha instaurato rapporti con il CONAI, il Consorzio nazionale imballaggi.
Previsti, poi, investimenti per rinnovare il parco-cassonetti e dotare l’isola pedonale di nuovi raccoglitori». Su un punto il Sindaco ha molto insistito: «la svolta ci sarà davvero solo se tutti vi parteciperanno. Essenziale è un maggiore senso di responsabilità da parte dei cittadini. È perciò in preparazione un’ordinanza che stabilirà nuovi orari e modalità di conferimento dei rifiuti domestici, commerciali, speciali, dei cartoni e degli ingombranti. Sarà prima fornita un’ampia informazione, ma poi chi sarà trovato con le mani nel?cassonetto in orario non consentito oppure in altra palese inosservanza, ne pagherà le conseguenze in termini di sanzioni pecuniarie anche molto salate». Il Sindaco Perugini ha tenuto per ultima la notizia più stimolante. «La città di Cosenza, pur con le sue criticità, - ha detto – è stata ritenuta degna, insieme ad altre 11, di rappresentare l’Italia all’Expo 2010 di Shangai, il cui tema è dedicato alla eco sostenibilità dei centri urbani all’insegna dello slogan «Better city, better life». Nei prossimi giorni sarà in città un regista, inviato dal Ministero dell’Ambiente, che raccoglierà le immagini più significative da portare nella metropoli cinese, dove saranno proiettate su di una struttura poliedrica, insieme a quelle delle città compagne nella bella esperienza».
Il Sindaco ha rivolto un ringraziamento all’architetto Mario Occhiuto che, grazie al suo ruolo professionale all’Expo, ha favorito questa partecipazione. «L' onore che ci viene riservato dobbiamo meritarcelo – ha concluso Perugini – E' perciò quanto mai necessario che ciascuno di noi faccia il suo dovere verso una città di cui dobbiamo mostrare i lati più belli e civili e di cui essere orgogliosi».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?