Salta al contenuto principale

Potenza escluso dal campionato

Basilicata

La Corte di Giustizia Federale della Figc ha inoltre penalizzato di sei punti la Salernitana e inibito per 5 anni Giuseppe Postiglione «per l’illecito sportivo in relazione alla gara Potenza-Salernita

Tempo di lettura: 
2 minuti 18 secondi

Dall'inviato
PIETRO SCOGNAMIGLIO

20.12 La Corte di Giustizia Federale della Figc ha disposto l’esclusione del Potenza dal campionato di 1^ Divisione, girone B, e ha penalizzato di sei punti la Salernitana, penalizzazione da scontare nel campionato in corso. Pugno di ferro da parte della Cgf che si è pronunciata, a sezioni unite, sul ricorso della Procura Federale. Inibito per 5 anni anche il presidente del Potenza, Giuseppe Postiglione. I due club e Postiglione sono stati così sanzionati «per l’illecito sportivo in relazione alla gara Potenza-Salernitana del 20.4.2008».

15.45 La discussione nel merito del ricorso per revocazione presentato da Palazzi è durata una ventina di minuti. L'avvocato Chiacchio ha respinto tutto l'impianto accusatorio di Palazzi e si è rimesso al giudizio della Corte. La sentenza sarà pronunciata al termine degli altri due processi che erano in calendario dopo quello del Potenza, quando il segretario comunicherà il verbale all'ufficio stampa che inoltrerà il comunicato. Orientativamente intorno alle 19,00.
L'avvocato Chiacchio, all'uscita dalla sede della Federcalcio si è detto comunque ottimista: "Abbiamo presentato argomentazioni sufficienti - ha detto - ricordiamoci di essere di fronte a un momento epocale per la giustizia sportiva visto che mai prima d'ora era stata accettata la revocazione di un processo e che siamo in corso di campionato. Anche la Corte ha voluto approfondire le argomentazioni del procuratore e noi le abbiamo controribattute"

14.35 La Corte di Giustizia federale ha respinto le eccezioni procedurali del Potenza ed ha accolto il ricorso per revocazione presentato da Stefano Palazzi. Le prime eccezioni potentine riguardavano i tempi di presentazione del ricorso e il ruolo di Evangelisti. La Corte le ha rigettate entrambe e ha disposto la riapertura del processo a carico del Potenza per il presunto illecito con la Salernitana. Adesso si entra nel merito e il Potenza deve respingere tutte le accuse rivolte da Palazzi.

13.30 L'udienza è iniziata alle 13.19, rigorosamente a porte chiuse. In calendario ci sono altri due processi, oltre quello che riguarda il club lucano, uno fissato per le ore 14,30 e l'altro per le ore 16,30. L'orientamento della Corte è quello di chiudersi in camera di consiglio al termine di ogni singolo processo, ma di pronunciare le sentenze solo al termine di tutti i lavori. In qualsiasi caso, ufficialmente, la pronuncia sul Potenza dovrebbe conoscersi intorno alle ore 18,30-19.

12.35 Alle 12,32 il pool dei legali del Potenza è arrivato presso la sede di Via Po, al civico 36, con al seguito i dirigente rossoblù Donato Arcieri e Vittorio Galigani. Ha preso ufficialmente il via la giornata più importante degli ultimi anni di storia rossoblù. Con Edoardo Chiacchio sono arrivati anche Di Ciommo, Fiorillo e Cozzone. Una battuta veloce per colui il quale difende il club, Chiacchio, che ha dichiarato ai nostri microfoni: "E' una questione molto complicata, ma abbiamo nel nostro arco molte frecce". Nessun commento da Arcieri e Galigani, entrati nella sede federale decisamente tesi.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?