Salta al contenuto principale

Cortale, intimidazione a candidata alle regionali
busta con proiettili e minacce

Basilicata

Vittima dell'atto intimidatorio è Giulia Serrao, vedova dell’avvocato Torquato Ciriaco, ucciso in un agguato di stampo mafioso il primo marzo del 2002

Tempo di lettura: 
0 minuti 33 secondi

Intimidazione ieri sera ai danni di Giulia Serrao, avvocato, titolare di un’azienda agricola e candidata al Consiglio regionale della Calabria con la lista Autonomia e diritti che sostiene per la presidenza Agazio Loiero, del centrosinistra.
Davanti l’abitazione della professionista, a Cortale, persone non identificate hanno lasciato una busta contenente dieci proiettili per pistola e rotto il vetro di una finestra. Nella busta non è stato lasciato alcun biglietto. L’intimidazione è stata denunciata da Giulia Serrao ai carabinieri, che hanno avviato le indagini.
Giulia Serrao è la vedova dell’avvocato Torquato Ciriaco, ucciso in un agguato di stampo mafioso il primo marzo del 2002. Gli assassini di Serrao non sono stati mai identificati.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?