Salta al contenuto principale

Rifiuti. Sindaco di Lamezia
preoccupato per l'emergenza

Basilicata

Martedì il sindaco di Lamezia Terme, Gianni Speranza e l’assessore all’ambiente, Pietro De Sensi incontreranno il Commissario delegato per l’emergenza ambientale della regione Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 7 secondi

Il sindaco di Lamezia Terme, Gianni Speranza e l’assessore all’ambiente Pietro De Sensi, incontreranno martedì prossimo il Commissario delegato per l’emergenza ambientale, Graziano Melandri. Speranza, riporta una nota, «si è dimostrato molto preoccupato per la grave fase di emergenza che la città sta vivendo e derivante dalla chiusura contemporanea dell’impianto di selezione e della discarica privata di Pianopoli, con conseguente blocco della raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani».
«Vivo l’angoscia – ha sostenuto Speranza – che a Lamezia e in Calabria possa verificarsi quello che è successo a Napoli e in Campania e per questa ragione non posso aspettare l’incontro di martedì prossimo, ragione per cui già oggi scriverò una lettera indirizzata al presidente della Giunta regionale e al Commissario per l’emergenza per chiedere loro di volerci indicare altre località dove conferire i nostri rifiuti. Si provi solo ad immaginare quale potrà essere la situazione ambientale ed igienico-sanitaria per le vie cittadine se la raccolta non potrà essere effettuata fino a lunedì mattina».
«Al Commissario – ha concluso Speranza – ribadirò la necessità che il sistema regionale si programmi ed organizzi sulla base di questa semplice impostazione: raccolta differenziata spinta, impianto di selezione, discarica di servizio di proprietà pubblica. Non ho nulla contro i privati ma ritengo che la gestione pubblica del ciclo integrato dei rifiuti dia maggiori garanzie a tutti i cittadini».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?