Salta al contenuto principale

Serie B. Reggina, Sy e Marino
verso il ritorno in amaranto

Basilicata

Da verificare la situazione di Halfredsson. Ore di attesa per la Reggina: in attesa del sì di Breda, si delineano le strategie per le comproprietà

Tempo di lettura: 
2 minuti 9 secondi

Il giovane Vincenzo Sarno (in foto) che nella gara play off di Verona ha ridato vivacità all'attacco della Reggina, attraverso il sito ufficiale, parla di una stagione bellissima per gli amaranto che hanno sfiorato l'impresa del ritorno in serie A: «E' terminata una stagione bellissima, la Reggina guarda avanti con fiducia e ottimismo». Vincenzo Sarno è arrivato a gennaio ma si è inserito bene bel gruppo. Subentrando nel secondo tempo, a Novara, aveva dato la scossa al match. Il talento campano, vuole ripercorrere in breve, la stagione scorsa, nel suo complesso, ma ripartendo dai 90' del Piola: «Di questi mesi fantastici restano le lacrime versate al fischio finale di una partita che porterò per sempre con me insieme al boato dopo il nostro raddoppio a Novara: un brivido che mi ha lasciato senza fiato».
Senza Atzori, andato alla Sampdoria si cerca un nuovo allenatore. Sarà, con ogni probabilità, Roberto Breda, attuale tecnico della Salernitana che potrà accettare la corte della Reggina fin da lunedì prossimo quando calerà il sipario anche sui play off di Lega Pro. Breda, al pari di Atzori possiede personalità e capacità di lavorare con i giovani. Nel frattempo, la società sta pensando a come affrontare le comproprietà, molto delicate alcune, importanti altre per ricomporre un organico che, per grandi linee dovrebbe rimanere simile a quello della scorsa stagione.

Ecco la situazione per ciò che concerne i prestiti, i rientri e le comproprietà:

VALDEZ: è in prestito al Penarol. C'è un diritto di riscatto a favore del club uruguagio;

SY: è in prestito al Taranto, che vanta un diritto di riscatto della metà fissato a 170 mila euro circa. Al momento, il Taranto non intende spendere tale cifra;

CASCIONE: è in comproprietà con il Pescara. La sua esperienza abruzzese è stata più che ottima, ma è arduo capire le intenzioni del club;

ZIZZARI: anche lui è in comproprietà tra Reggina e Pescara: in riva allo Stretto difficilmente tornerà;

HALFREDSSON: ha fatto benissimo a Verona, che in caso di B, potrebbe far valere la clausola per l'acquisto definitivo;

MARINO: tornerà a Reggio dopo il prestito di Cosenza;

THACKRAY: reduce dalla stagione tra Andria e Cosenza, è in comproprietà con il club pugliese;

UNGARO: Bisogna risolvere la comproprietà col Cosenza;

CAMILLERI: E' in prestito con diritto di riscatto alla Juventus. Si sta riprendendo da un pesante infortunio al malleolo;

DANTI: Era arrivato alla Reggina con la formula del prestito secco. Tornerà al Siena.

Tornano dal prestito i vari Giannattasio, Sztmari, Kras, Khoris, Lamenza, Romeo, Carroccio, Squillace, Toscano, Iannazzo, Cernuto, Musumeci e Mento. Degli altri, i più attesi, è stato già detto, si tratta di Ceravolo e Carmona (Atalanta), Stuani (Levante) e Campagnacci (Giulianova).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?