Salta al contenuto principale

Truffe, scoperta una banda a Corigliano
sette persone denunciate

Basilicata

Si offrivano per lavori a costi bassissimi e poi da un giorno all'altro facevano lievitare il prezzo, minacciando i clienti se non pagavano

Tempo di lettura: 
0 minuti 40 secondi

Sette persone sono state denunciate dai militari della Guardia di finanza a Corigliano Calabro (Cs) per i reati di associazione per delinquere finalizzata alle estorsioni ed alla truffa. Si tratta di due cittadini irlandesi ed un britannico, ritenuti a capo dell’organizzazione, che proponevano a privati l’asfaltatura di cortili e piazzali a prezzi vantaggiosi con il corrispettivo della sola manodopera mentre il bitume, indicato come eccedenza di precedenti lavori, veniva fornito gratis.
Dopo aver ottenute le commesse, i tre avviavano i lavori utilizzando quattro operai polacchi. Ma dopo pochi giorni la banda faceva lievitare i costi e, alle lamentele dei malcapitati clienti, il gruppo rispondeva con minacce costringendoli a pagare. Analoghe truffe sono state poste in essere dagli stessi soggetti in varie regioni italiane e ultimamente nei comuni di Falconara Marittima e Ravenna.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?