Salta al contenuto principale

Incidenti, giornata di sangue sul Tirreno Cosentino
Due persone perdono la vita

Basilicata

I due incidenti si sono verificati a Belvedere e Tortora, sul Tirreno cosentino. Le vittime sono un giovane centauro e un anziano di Sala Consilina

Tempo di lettura: 
2 minuti 32 secondi

Due incidenti si sono verificati ieri nella zona tirrenica del Cosentino. Un venerdì 17 nero sulle strade per i due incidenti mortali in una sola giornata.
Al bivio nord di Belvedere Marittimo ha perso la vita Gaetano Fiorillo, da venti giorni ventiseienne, era nato il 27 maggio. Il giovane, residente in una delle contrade del centro tirrenico, viaggiava a bordo di una moto Ducati 996, fiammante. Chi lo conosceva sostiene che si tratta di un acquisto di poco tempo fa.
Secondo una prima ricostruzione effettuata dalla Polizia stradale di Scalea che è intervenuta sul posto potrebbe essere stato il tocco di un cordolo a bordo strada a far prendere il volo alla Ducati. Il mezzo a due ruote è stato sbalzato da una parte all'altra della strada, all'altezza del bivio che immette nella zona della Marina. Sono in corso accertamenti sull'accaduto. Ma l'ipotesi che potrebbe essere più credibile è proprio quella del bordo sfiorato per qualche motivo. Poi, neanche il casco, che probabilmente indossava, è bastato a salvare la vita di Gaetano Fiorillo. I soccorritori hanno capito che non c'era più nulla da fare, già pochi istanti dopo l'incidente mortale. Sul posto, oltre alla Polizia stradale di Scalea, sono arrivati i carabinieri della Compagnia di Scalea, i colleghi delle stazioni di Belvedere Marittimo e di Bonifati. Il corpo del giovane è stato ricomposto nella sala mortuaria e nelle prossime ore sarà restituito ai parenti e agli amici per il triste rito dell'ultimo saluto.
L'altro incidente mortale si è verificato invece a Tortora, e questa volta la vittima è un anziano di Sala Consilina, che era in villeggiatura nel centro balneare. Due persone, quasi compaesane, provenienti entrambi dalla valle di Diano, si sono scontrate con i rispettivi mezzi sulla statale 18, al confine fra la Basilicata e la Calabria, in territorio di Tortora, nei pressi della stazione di servizio Agip del centro balneare tirrenico. Il bilancio è grave. Una persona è deceduta. Si tratta di Teodosio Ferraro, 76 anni, di Sala Consilina, in provincia di Salerno. L'anziano si trovava in questo periodo in vacanza a Tortora.
Al momento dell'incidente, poco prima delle ore 14.00 di ieri pomeriggio, viaggiava a bordo della sua auto, una Lancia Dedra in direzione sud. Lo scontro è avvenuto con un camion, un Tir con rimorchio, condotto da Vito Tortoriello, 35 anni, di Polla, in provincia di Salerno. Il mezzo pesante viaggiava in direzione opposta. Da quanto si è appreso l'incidente è stato frontale. Pare che l'autista del grosso autotreno abbia lampeggiato più volte per attirare l'attenzione dell'anziano, suonando anche il clacson. Le strombazzate, però, sembra non abbiano sortito alcun effetto sul guidatore, che ha continuato quella che si è poi rivelata la sua ultima corsa. La ricostruzione della dinamica del sinistro è al vaglio della Polizia stradale che sta valutanto anche la possibilità che l'anziano sia stato colpito da un possibile malore. L'idea iniziale che si può avere è che l'auto abbia invaso, senza alcun apparente motivo, la corsia opposta finendo frontalmente sotto il mezzo più pesante. Per l'uomo, all'interno della Lancia Dedra non c'è stato nulla da fare. I medici del 118 dell'ospedale di Praia a Mare non hanno potuto fare altro che constatare la morte.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?