Salta al contenuto principale

Cosenza, Mario Occhiuto presenta
la sua giunta "in rosa"

Basilicata

Il centrodestra “debutta” a Palazzo dei Bruzi. Il sindaco ha trattenuto deleghe pesanti dal Bilancio all’Urbanistica. Ma nel Pdl ci sono i primi mal di pancia

Tempo di lettura: 
1 minuto 41 secondi

Si terrà oggi pomeriggio alle 17.30 il primo consiglio comunale del sindaco Mario Occhiuto che presenterà all’assise la giunta varata nella mezzanotte di sabato.
Qualche malumore nel Pdl tranne che per i fratelli Gentile: Tonino al Governo, Pino alla Regione e Katya al Comune. Ma sono le altre personalità del Pdl ad avere avuto il mal di pancia. In primis l’assessore regionale Giacomo Mancini cui fanno riferimento i consiglieri Carmine Manna e Carmelo Salerno. Eppure Mancini aveva fatto il classico passo indietro, rinunciando alla candidatura di Vincenzo Adamo per lasciare spazio ad Occhiuto. Per questo lo schiaffo di Palazzo dei Bruzi fa ancora più male. Deluso anche il consigliere regionale Giampaolo Chiappetta che sperava in un ruolo di governo per uno dei suoi uomini. Ci sono poi dei boatos di corridoio, tutti da verificare, che parlano della netta contrarietà di molti dirigenti locali del Pdl alla nomina di Jole Santelli a vice-sindaco. Per questo il sindaco nel suo comunicato sulla giunta ha dedicato tanto spazio per esprimere il suo rammarico per l’assenza della Santelli nella sua giunta.
Le manovre dovrebbero concretizzarsi oggi, quando l’aula sarà chiamata a nominare il presidente del consiglio comunale. Gli accordi prevedono l’elezione di Luca Morrone, figlio dell’ex deputato Ennio. Lui è agli esordi nella politica attiva, ma la lista è risultata terza alle amministrative. I numeri sono 22 la maggioranza, 11 le opposizioni. L’architetto per sè ha lasciato le deleghe più pesanti: Urbanistica, Personale, Centro Storico, Cultura e Bilancio. Su quest’ultima delega ha già annunciato che si farà aiutare da una società internazionale di revisione.

KATYA GENTILE: Riqualificazione urbana - emergenza casa

DAVIDE BRUNO: Giovani e futuro - partecipazione e quartieri

ALESSANDRA DE ROSA: Solidarietà e coesione sociale

GEPPINO DE ROSE: Innovazione, Internazionalizzazione, Mediterraneo, Università

MARTINA HAUSER: Sostenibilità ambientale ed energie rinnovabili

CARMINE VIZZA: Benessere e qualità del tempo e degli spazi

LUCIANO VIGNA: Attività economiche e produttive commercio, artigianato, turismo

MARINA MACHI’: Formazione della coscienza civica, alla scuola

ROSARIA SUCCURRO: Strategie attive per il lavoro e la comunicazione

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?