Salta al contenuto principale

Serie B. Reggina, il grande ritorno
del tecnico Breda

Basilicata

Fallita la promozione con i granata, oggi la firma per un ex che ha fatto bene a Reggio. Breda dice addio alla Salernitana e sostituisce Atzori

Tempo di lettura: 
2 minuti 2 secondi

Roberto Breda volta lascia la Salernitana e si rituffa con la Reggina nel campionato cadetto in cui ha esordito proprio con la squadra amaranto due stagioni fa. Per lui comincia una nuova avventura, questa volta fin dalla preparazione. Uno svantaggio per lui c’è: sostituire Gianluca Atzori che ha fatto molto bene a Reggio, andando ai play off e sfiorando la promozione, non sarà facile. La squadra deve non solo ripetersi, ma questa volta fare di più: vincere il campionato. Breda sa bene a quali rischi andrà incontro, ma non si preoccupa. La Reggina vuole la serie A e lui farà di tutto per dargliela.
Roberto Breda, nato a Treviso nell’ottobre del ’69, è stato ingaggiato dalla Reggina come allenatore delle giovanili nella stagione 2007-2008. Ha preso per mano la squadra primavera e l’ha portata ad alti livelli, lavorando bene con i giovani che ha cresciuto e allevato con costanza di lavoro, competenza e professionalità. Per i dirigenti amaranto, come ha anche dichiarato il presidente Foti, è un punto di riferimento. Conosce tecnicamente i giocatori con tutte le loro potenzialità e sa valutarli rivalutarli bene. Sa quali possono essere i loro limiti, quali le doti tecniche da esaltare per arrivare ai massimi livelli. Gli stessi giovani che lo hanno seguito nelle giovanili della Reggina sono adesso in prima squadra ad attenderlo. Se li ritroverà accanto, dopo averli allevati e poi svezzati al calcio professionistico, in una stagione difficile ma stimolante. Sarà un vantaggio per lui, per gli stessi giocatori e per la società che ha individuato in Breda, l’allenatore giusto per sostituire Atzori, con tutta la sua personalità e bravura. Oggi sarà a Reggio per firmare il contratto che lo legherà alla Reggina nella prossima stagione e domani sarà presentato alla città anche se si tratta di una vecchia conoscenza.
La Reggina intanto si radunerà a Reggio il prossimo 13 luglio di sera e nei due giorni successivi i giocatori saranno sottoposti alle rituali visite mediche. Comincerà al “Sant’Agata” quindi, anche il prossimo campionato amaranto. Il sedici luglio, di mattina, la comitiva si trasferirà a Brusson, in Valle D’Aosta, dove inizierà la preparazione precampionato fino al 31 luglio. Dopo una breve sospensione nei primi giorni di agosto, la squadra riprenderà gli allenamenti a Fiuggi il 3 agosto. In tutto dovrebbe disputare cinque amichevoli, tra cui una con la Lazio. La prima uscita ufficiale della squadra amaranto è prevista in Coppa Italia, torneo che per la B, prenderà il via il 14 agosto.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?