Salta al contenuto principale

Calcio. Cosenza 1914, rubato
il computer del team manager

Basilicata

Furto nella sede sociale del Cosenza Calcio 1914. Trafugato il notebook del team manager e segretario della società rossoblù

Tempo di lettura: 
1 minuto 15 secondi

Furto nella sede sociale del Cosenza Calcio 1914, ubicata all’interno dello stadio San Vito. Persone non identificate hanno rubato il notebook del team manager e segretario della società rossoblù, Andrea Gervasi. Il furto è stato denunciato ai carabinieri, che sta svolgendo le indagini insieme alla polizia. Sono state acquisite le immagini riprese dalle telecamere collocate all’esterno ed all’interno dello stadio.
«Questo vile e increscioso atto - ha affermato l’amministratore unico Eugenio Funari (in foto) – non fermerà l'azione propositiva e professionale dei soggetti che da mesi cercano, attraverso il proprio lavoro e con tutto l’impegno possibile, di mettere ordine alla contabilità di questa società».
Il Cosenza, in una nota, afferma che «negli ultimi due mesi, all’interno del RedBlue Store e sempre ad opera di ignoti, si sono verificati altri furti di materiale informatico e tecnologico in uso ai dipendenti del Cosenza Calcio 1914. Questa volta, però, dopo aver tralasciato materiale di valore commerciale decisamente superiore al computer portatile asportato, per l’apparente dinamica registrata dagli inquirenti, per le tracce di sangue lasciate sul pavimento e per la scelta dell’oggetto da rubare, sembra decisamente evidente la necessità di appropriarsi dell’unico strumento che potesse contenere dati sensibili e documenti fondamentali per la gestione della società e per quanto strettamente necessario agli adempimenti di questi giorni. Nessun pericolo per l'iscrizione al campionato di Seconda divisione Lega Pro perchè alcuni dipendenti si erano premurati di salvare i dati registrati nei vari computer presenti in sede su appositi supporti esterni di memoria».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?