Salta al contenuto principale

Comuni sciolti per mafia, Legautonomie
crea una banca dati

Basilicata

La Banca dati realizzata da Legautonomie Calabria, sarà attiva sul sito dell’associazione www.Autonomiecalabria.it

Tempo di lettura: 
0 minuti 44 secondi

LegAutonomie Calabria ha realizzato una banca dati sui consigli comunali sciolti per infiltrazioni mafiose che sarà attiva e visibile sul sito interne dell’associazione http://www.autonomiecalabria.it/Autonomiecalabria.it. L’iniziativa sarà presentata domani, mercoledì, a Catanzaro nella sede regionale di LegAutonomie. «Si tratta – afferma il presidente di LegAutonomie Calabria, Mario Maiolo (in foto) – della prima banca dati completa ed organica che contiene tutti i decreti di scioglimento dei consigli comunali per infiltrazioni mafiose intervenuti dal 1991 ad oggi; i decreti di proroga; le sentenze dei Tar e del consiglio di stato sullo stesso argomento che hanno confermato o annullato i decreti. Migliaia di pagine organizzate per una facile e rapida consultazione al servizio degli operatori dell’informazione, degli studiosi degli enti locali, degli stessi amministratori. Si tratta di informazioni che rappresentano una pagina di storia significativa del sistema delle autonomie, soprattutto meridionali, è che è importante diventino patrimonio condiviso».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?