Salta al contenuto principale

Cosenza, Pietro Mancini attacca il sindaco
Occhiuto: "Troppo spreco"

Basilicata

L'ex sindaco di Cosenza, Pietro Mancini contro lo spreco di denaro da parte del neoeletto primo cittadino Mario Occhiuto

Tempo di lettura: 
1 minuto 38 secondi

Pietro Mancini è intevenuto contro lo spreco di denaro da parte, a suo avviso, del sindaco di Cosenza Mario Occhiuto (in foto), e ha dichiarato: «Ferma e pressante l’esortazione, urlata da Giulio Tremonti ai Sindaci: 'Tagliate le spese e le consulenze, riducete le auto blu'. Parole, sinora, cadute nel vuoto, a Cosenza, dove si è formata una giunta, guidata da un Sindaco, Mario Occhiuto, che ha imbarcato un plotone di dispendiosi collaboratori esterni. Ad affermarlo è l’ex sindaco di Cosenza Pietro Mancini che parla di una spesa totale che si aggira sui 460 mila euro.
Secondo l’opposizione di centro-sinistra, si tratta di nomine, che «si propongono di sopperire a una giunta depotenziata, mentre sarebbe stata opportuna una riduzione delle spese rispetto al passato». «Sono 8 – dice Mancini – le assunzioni, a tempo determinato, di esterni al Comune. Il successore di Salvatore Perugini (PD) ha deciso di formare un proprio pletorico staff personale, con collaboratori di assoluta fiducia della sua famiglia, integrando la dotazione organica del gabinetto del Sindaco, che comprenderà 5 dipendenti comunali e 10 collaboratori esterni a tempo determinato. Per le casse del Comune, già in vertiginoso deficit,l'impegno di spesa si aggirerà intorno ai 460 mila euro all’anno. Occhiuto ha nominato un nuovo capo di gabinetto ( emolumenti annui, lordi, di 60 mila euro), un nuovo capo della segreteria(52.767 euro), un addetto alla segreteria(42260 euro).
Il Sindaco, inoltre, ha portato al Comune non pochi collaboratori del suo studio. Ecco, dunque, Elisa Crivellone, che dovrà svolgere 'funzioni di supporto al Sindaco per eventi culturali e rapporti con organismi nazionali e internazionalì, stanziati, per lei,35.785 euro. Non è stato, doverosamente, dimenticato un ex dirigente della vecchia DC di Cosenza, Franco Bisogno, pensionato, che avrà 'funzioni di supporto al Sindaco per l’attuazione del programma e i rapporti istituzionali' (25.123 euro). Altri soldi, il Municipio cosentino dovrà sborsare per pagare gli stipendi di dirigenti nuovi di zecca, esterni al Comune Lucio Sconza (Personale), Domenico Cuconato(Lavori Pubblici) e Lorenza Tucci(Urbanistica), proveniente dallo studio professionale di Occhiuto».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?