Salta al contenuto principale

Catanzaro, presentato "Sport Against"
in programma il 2 luglio

Basilicata

L'evento, organizzato dall'Associazione Culturale e Sportiva "Furor" è in programma al Parco della Biodiversità il prossimo due luglio

Tempo di lettura: 
2 minuti 30 secondi

E' stato presentato presso la Sala Consiliare della Provincia di Catanzaro l’evento "Sport Against" che si terrà il 2 luglio al Parco della Biodiversità. L'incontro si è svolto alla presenza del neoconsigliere comunale Marco Polimeni e del presidente della prima commissione provinciale Marziale Battaglia.
La manifestazione, dedicata agli sport da combattimento e nata nel 2009 come “Sport against drugs”, si avvia alla sua terza edizione che si svolgerà nel Parco della Biodiversità Mediterranea di Catanzaro, con incontri delle diverse discipline degli sport da combattimento che ruotano intorno alla kick boxing.
Dopo aver portato i saluti del presidente della Provincia Wanda Ferro, che non ha potuto partecipare a causa di impegni imprevisti, Battaglia ha spiegato: «Apprezzo il messaggio che, attraverso lo sport, intendono lanciare i membri dell’associazione Furor, così come il richiamo ai valori della persona che portano avanti. I propositi di questo progetto sono ottimi e, del resto, la terza edizione di questa manifestazione rappresenta ormai un’importante conferma, segno che l’Amministrazione Provinciale ha fatto bene scegliendo di patrocinare questa iniziativa».
Il consigliere Marco Polimeni, ha sottolineato la vicinanza al gruppo umano di Furor: «Conosco ormai da anni i ragazzi dell’associazione Furor e posso dire che sono ottimi testimoni dei valori che portano avanti. Ricordo con piacere la prima edizione del 2009, “Sport against drugs”, in cui il messaggio era concentrato sulla lotta alla droga ed apprezzo la scelta di rinominare l’evento “Sport against” fin dalla scorsa edizione, così da dare l’idea di un messaggio ancora più ampio: lo sport come strumento per togliere i ragazzi dalla strada».
Entusiasta il vicepresidente dell’associazione Furor, Emmanuel Raffaele, che ha ringraziato i giornalisti intervenuti e la Provincia per la fiducia ancora una volta accordata: «Vogliamo che “Sport against” sia patrimonio della città e ci auguriamo che il sostegno prosegua anche nelle prossime edizioni. Abbiamo deciso solo quest’anno di presentare ufficialmente l’evento per aver modo di parlare sui fatti: in questi due anni di risultati soddisfacenti il messaggio che stava dietro “Sport against” è rimasto implicito; ora è venuto il momento di renderlo esplicito: al di là del suo aspetto ludico, lo sport da combattimento abitua alla lotta, interiore ed esteriore, per portare una ‘rivoluzione’ dentro e fuori di sé. Solo dalla lotta nascono i grandi cambiamenti».
Un programma ricco di eventi sportivi quello illustrato, infine, da Umberto Rodomisto, insegnante Fight Zone, associazione senza la quale questa manifestazione non avrebbe raggiunto i livelli di quest’anno, con professionisti che si esibiranno in serata regalando certamente un grande spettacolo a chi vorrà partecipare.
«Durante tutto l’anno – ha spiegato Rodomisto - a parte il lavoro con gli agonisti, diamo la possibilità a tutti, gratuitamente, di avvicinarsi a questo sport, ciò che riteniamo molto importante. La collaborazione con Furor, del resto, non è casuale e nasce da una forte sintonia di principio», ha concluso ricordando il contributo della Pro Fighting del campione mondiale Mario Zanotti, che consentirà a tutti, nella mattinata di sabato, di partecipare a stage gratuiti tenuti dal maestro della Pro Fightin Roma Alessio Smeriglio.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?