Salta al contenuto principale

Roggiano Gravina, operaio 49enne
muore sul cantiere

Basilicata

La vittima si chiamava Leonardo Rugna, 49 anni, di San Marco Argentano. Fatale una caduta da un metro di altezza. Prima cosciente si è poi aggravato

Tempo di lettura: 
0 minuti 51 secondi

Leonardo Rugna (nel riquadro) stava lavorando in un’area privata, per conto di una ditta impegnata in lavori pubblici appaltati dal Comune. L’operaio 49enne di San Marco Argentano era al lavoro su una pedana di legno quando, per cause in corso di accertamento, ha perso l'equilibrio ed è caduto. Per soccorrerlo e trasportarlo all’ospedale di Cosenza è intervenuta l’eliambulanza del 118 partita dalla base di Zumpano. L’incidente si è verificato intorno alle undici di mattina, ma il decesso è avvenuto intorno alle 16. All’inizio le condizioni dell’uomo erano apparse non gravi, tant’è che ha risposto alla domande dei colleghi e dei medici. Ha chiesto più volte di vedere la sua compagna; ma poi, con il passare delle ore, la situazione si è aggravata. Sul posto, insieme ai sanitari, sono intervenuti anche i carabinieri della stazione di Roggiano che hanno sequestrato il cantiere e iniziato le indagini per quella che la legge impone come atto dovuto in casi di infortunio sul lavoro: l’inchiesta per omicidio colposo nei confronti di soggetti da identificare.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?