Salta al contenuto principale

Paternoster verso San Severo
Trattativa ben avviata

Basilicata

L'allenatore potentino potrebbe ritrovare la Legatre alla guida della Cestistica dopo la sfortunata esperienza di Molfetta

Tempo di lettura: 
1 minuto 22 secondi

di Pietro Scognamiglio

E' UNA trattativa ben avviata quella che potrebbe portare l'allenatore potentino Antonio Paternoster sulla panchina di San Severo, come anticipato nelle ultime ore dal sito serieadilettanti.it. I contatti con il patron Mazzeo si sviluppano già da qualche giorno e si sono intensificati non appena la Cestistica si è iscritta ufficialmente al prossimo campionato di Legatre. Ricordiamo che San Severo è stata ad un passo dalla rinuncia alla terza serie nazionale, operazione però assai contestata dalla piazza dauna che ha rigettato l'ipotesi di un salto all'indietro in B (scambio di diritti con Invicta o Viola, ndr) o addirittura in C, spingendo Mazzeo ad andare avanti.
Dopo la retrocessione dalla Legadue, la società giallonera pare intenzionata a ripartire da uno dei tecnici che si sono meglio contraddistinti nell'ultima stagione di A Dilettanti. Paternoster - lo ricordiamo - ha perso con la sua Virtus Molfetta il doppio spareggio play-out contro Trieste, ma in regular season ha ottenuto ben 28 punti alla guida di uno dei roster più giovani del girone. L'ottavo posto finale, alla pari con formazioni costruite a suon di quattrini come Potenza e Latina, sarebbe valso quantomeno la salvezza tranquilla in una stagione non condizionata dalla tagliola della riforma dei campionati (ben otto retrocessioni dalla A Dilettanti alla B). Paternoster, che vanta esperienze anche a Battipaglia, Campobasso, Reggio Calabria e Potenza, nello scorso mese di giugno ha guidato insieme a Riccardo Paolini la selezione della Giba alla prestigiosa Summer League di Imola. L'ufficialità del suo ingaggio da parte della Cestistica San Severo dovrebbe arrivare la prossima settimana, insieme all'insediamento del nuovo direttore sportivo Donato Di Monte, ex giocatore simbolo per la appassionata tifoseria giallonera.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?