Salta al contenuto principale

Esodo estivo, dal 30 luglio previsto
traffico da bollino nero anche sull'A3

Basilicata

Al via il piano per l’estate di Viabilità Italia – il Centro di coordinamento nazionale del Ministero dell’Interno. Bollino nero a partire dal 30 luglio

Tempo di lettura: 
3 minuti 19 secondi

E' partito piano per l’estate di Viabilità Italia con annesso il calendario per la previsione delle giornate con traffico intenso e possibili criticità (bollino nero per le giornate di sabato 30 luglio e di sabato 6 agosto) al fine di fornire ai cittadini uno strumento di consultazione utile per favorire partenze responsabili.
Queste le direttrici a rilevanza nazionale individuate come maggiormente interessate dal traffico turistico:

Liguria (autostrade A10, A12, A6, A7 e A26)
Friuli Venezia Giulia – Veneto – Trentino Alto Adige (autostrade A4, A22, A23, A27, A28)
Emilia Romagna (autostrade A1 e A14 Bologna – Taranto)
Lazio – Campania (autostrada A1 Roma - Napoli)
Campania – Basilicata – Calabria (autostrada A3 Salerno – Reggio Calabria)
Puglia (autostrada A14)
Sicilia (autostrade A18, A19; A20 e A29)

Al fine di aumentare la capacità di ricezione di alcuni caselli significativi per i flussi estivi e ridurre di conseguenza i tempi di attesa negli orari di punta, sono stati eseguiti proprio in vista delle partenze dei lavori di ampliamento a cura delle Concessionarie autostradali competenti alla barriera di Trieste – Lisert, per il traffico diretto lungo l’autostrada A4 verso la Slovenia e la Croazia, e a quella di Rosignano, per i turisti diretti attraverso l’autostrada A12 e poi la SS1 Aurelia sulla riviera Toscana. Viabilità Italia ha predisposto un piano con: l'individuazione di itinerari alternativi alle autostrade, presidiati da Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri e Polizie locali, da utilizzare in caso di criticità; il coordinato intervento di Vigili del Fuoco, Anas, Concessionarie autostradali, volontari della Protezione Civile, per assistere in maniera efficace e costante le persone in viaggio; l’impiego dei Reparti Volo della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri su tutto il territorio nazionale, per coordinare più efficacemente le unità operative e acquisire rapidamente le informazioni sul traffico.
Il piano prevede, inoltre, contenuti informativi utili per chi viaggia, divulgati attraverso i media e disponibili sui siti internet interno.it e poliziadistato.it: calendario previsioni traffico; indicazione dei tratti autostradali più trafficati in determinati periodi; elenco cantieri inamovibili su autostrade e strade extraurbane principali; indicazione delle misure informative e di assistenza, quali l’attivazione di presidi multi operativi in alcune aree e sanitari nelle aree di servizio.
La Polizia Stradale rafforzerà i propri dispositivi di prevenzione e contrasto dei comportamenti di guida più pericolosi e per l’assistenza costante delle persone in viaggio, specie in caso di criticità e disagi.
Saranno nel dettaglio attuate le seguenti misure: incremento delle pattuglie nelle giornate a «rischio» per il traffico (indicate nel calendario di Viabilità Italia); dislocazione equipaggi in moto in autostrada, più agili per gli interventi in caso di criticità; maggiore flessibilità e visibilità delle pattuglie della Polizia Stradale in autostrada con soste frequenti nelle aree di servizio, nelle piazzole e nei caselli; incremento dei controlli con etilometri e precursori, per il contrasto della guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti; impiego di pattuglie delle squadre di polizia giudiziaria per il contrasto della criminalità, soprattutto nelle aree di servizio e di parcheggio autostradali; utilizzo costante delle tecnologie disponibili per l’accertamento delle violazione in materia di velocità, sorpasso ed uso delle corsie di emergenza; attento monitoraggio delle condizioni del traffico, in stretto contatto con gli enti proprietari e concessionari delle strade, per l’eventuale attivazione tempestiva di deviazioni su percorsi alternativi in caso di criticità; servizi di infomobilità «on the road» in collaborazione con Rai-Isoradio nei week end maggiormente trafficati (29-30 luglio; 5-6 agosto; 20-21 agosto; 27-28 agosto); costante e continua informazione al CCISS, Isoradio ed agli organi d’informazione radio-televisivi locali sulle condizioni di percorribilità delle strade per i necessari avvisi all’utenza. Nei mesi di luglio e agosto la Polizia Stradale giornalmente disporrà in media di: 1.450 pattuglie automontate; 100 pattuglie in moto; 150 pattuglie in borghese per il controllo delle aree di servizio in autostrada; 318 portali Tutor attivati per il controllo della velocità media su 2.700 km di autostrada; 95 misuratori di velocità in postazione mobile; 50 autovetture con Provida per il controllo della velocità; 770 etilometri e 2000 precursori per il controllo dei conducenti.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?