Salta al contenuto principale

Calcio. A Gioiosa Jonica la terza
edizione di "StadioRadio"

Basilicata

A Gioiosa Jonica una serata da ricordare per una manifestazione che diventerà itinerante. Grande successo per la terza edizione della kermesse che premia i Dilettanti

Tempo di lettura: 
2 minuti 16 secondi

Il premio StadioRadio, giunto alla terza edizione, rappresenta l’Oscar del calcio dilettantistico calabrese. A Gioiosa Ionica, si sono ritrovati in tanti, provenienti da tutta la Regione, tra dirigenti, tecnici, calciatori, commentatori e giornalisti per premiare qualcuno o per ricevere un premio.
A fare gli onori di casa il sindaco della cittadina, Mario Mazza, insieme alla dirigenza dell’us Gioiosa Ionica, reduce da una splendida stagione nel girone D della prima categoria, dominato dalla prima all’ultima giornata. All'iniziativa sportiva anche il presidente del comitato regionale Calabria della lega dilettanti, Saverio Mirarchi, accompagnato dal consigliere di lega Domenico Luppino ed il presidente dell’associazione allenatori, Michele Firmo. Nessuna rappresentanza, invece, è giunta dal settore arbitrale. Il premio StadioRadio ha la funzione principale di attribuire riconoscimenti a chi si è particolarmente distinto nel corso della stagione calcistica, ma è anche una importante occasione di confronto sulle prospettive del calcio dilettantistico in Calabria. Il presidente Mirachi, da parte sua, ha confermato che si sta lavorando per la definizione precisa di tutte le squadre che parteciperanno ai vari campionati. C reato da Radio Venere (emittente di Bovalino) su iniziativa del dinamico Antonio Blefari, StadioRadio è via via diventato un format trasmesso contemporaneamente da sette emittenti di tutta la Regione. Non di una sola trasmissione radiofonica si tratta, ma grazie al portale internet anche un luogo di confronto, partecipazione, dibattito tra addetti ai lavori e semplici appassionati.

La classifica dei “migliori” premiati
Miglior portiere è risultato Carmine Caputo della Palmese, mentre con Cristian De Luca (miglior difensore) parte la sfilza dei premiati dell’Acri. Dello stesso team, infatti, sono anche il miglior centrocampista (Francesco Domanico), il miglior attaccante (Paolo Gallo) ed il miglior allenatore, Angelo Andreoli. Frutto della straordinaria stagione che i rossoneri hanno avuto nel campionato di eccellenza. Per gli under è stato premiato Derin Eseola del Soverato, mentre per gli arbitri Mario Vigile della sezione di Cosenza.
Oltre ai sette riconoscimenti ufficiali, sono state comunque consegnate numerose targhe “fuori concorso”. Tra queste, l’Us Gioiosa Ionica «per la vittoria del campionato e la professionalità dimostrata durante la stagione calcistica». Premio alla carriera al difensore Umberto Scorrano, all’attaccante Cosimo Frammartino «per aver superato i cento goal in carriera», all’Us Paolana «per il miglior parco under», al Real Sersale «per la tenacia dimostrata durante la stagione», a Rocco Brando quale «miglior allenatore del campionato di promozione girone B e per la correttezza dimostrata a bordo campo» e tante altre società. Riconoscimenti anche per la carta stampata e le emittenti televisive. Tra gli altri, Roberto Saverino del “Quotidiano della Calabria” è stato premiato con la seguente motivazione: «memoria storica del calcio dilettantistico calabrese, tiene minuziosamente contezza di tutti i campionati dal 1990 ad oggi con statistiche e tutto ciò che riguarda il panorama dilettantistico calabrese».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?