Salta al contenuto principale

Da Regione, a Potenza e Matera
Pisus da 73 milioni

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 4 secondi

Ammonta a 73,9 milioni di euro il finanziamento dei Pisus (Piani integrati di sviluppo urbano), nell’ambito del Po-Fesr 2007-2013, destinato dalla Regione Basilicata a Potenza e Matera, per progetti di mobilità, turismo e servizi, in grado di «consolidare il ruolo delle due città e valorizzare pienamente le vocazioni urbane dei due capoluoghi».

A Potenza andranno circa 40,7 milioni di euro, mentre per Matera sono previsti circa 33,2 milioni. Gli accordi per i Pisus sono stati firmati stamani, a Potenza, dal governatore lucano, Vito De Filippo (in foto), e dai sindaci di Potenza e Matera, Vito Santarsiero e Salvatore Adduce. «Con l'accordo si imbocca – ha detto De Filippo – un percorso operativo da inquadrare soprattutto in un periodo finanziario complicato, fatto di tagli e di patti di stabilità, e di rapporti tra l’ente regionale e le amministrazioni locali che ha davvero pochi esempi in Italia».

«L'attenzione che riserviamo ai capoluoghi - contiuna il governatore - è un’attenzione particolare, dovuta al fatto che inquadriamo queste realtà come centri di servizio per tutta la Regione. È chiaro che la dotazione infrastrutturale e di servizi di Potenza e Matera è un beneficio che interessa quanti gravitano su questi centri, sia perchè quotidianamente li frequentano, sia perchè beneficiano delle attività che nei due capoluoghi vengono effettuate»

Tra i progetti per Potenza, in particolare per le infrastrutture legate alla mobilità, sono previsti due “terminal" nei quartieri Gallitello e Betlemme. Il tracciato delle Ferrovie Appulo-lucane, inoltre, sarà utilizzato come metropolitana urbana per i collegamenti tra l’ospedale San Carlo e il campus universitario di Macchia Romana.
A Matera, invece, il centro storico sarà il nucleo dei progetti per i Pisus, con bus elettrici, piste ciclabili e pedonali e ascensori meccanizzati.

Per il sindaco di Potenza, Vito Santarsiero, si tratta di un accordo «importante, perchè l'aver inquadrato i Pisus del Po-Fesr significa riconoscere il ruolo di traino dello sviluppo alle città e inserirsi a pieno titolo nelle politiche europee. Il Pisus è un forte punto di partenza per la nostra città, che si inserisce in un programma più vasto di mobilità e infrastrutture, anche nell’ottica dell’area metropolitana». Il sindaco di Matera, Salvatore Adduce, ha invece sottolineato «il sostegno della Regione e l’importanza del programma, non solo per i fondi a disposizione in un momento di forti tagli economici, ma anche per la forza dei progetti in un centro turistico come Matera che ha anche bisogno di un rilancio della mobilità e degli attrattori».

http://www.facebook.com/pages/Il-Quotidiano-della-Basilicata/14415881228...|14]Visita la nostra pagina Facebook

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?