Salta al contenuto principale

La Bawer piazza il colpo Pilotti
Ora si stringe per il cambio del play

Basilicata

Ponticiello: «Un giocatore cercato più volte». Resta aperta la pista Lovatti, ma il ds Viggiano guarda anche oltre. Preparazione al via l'8 agosto

Tempo di lettura: 
1 minuto 57 secondi

di Piero Quarto

Andrea Pilotti è un nuovo giocatore della Bawer Matera, come da noi anticipato. La definizione dell’operazione è arrivata nel corso del vertice societario di ieri sera con il diesse Dino Viggiano, il tecnico Ciccio Ponticiello e il presidente Pasquale Lorusso.
Ora alla Bawer manca un altro tassello di spessore, il cambio del play, per completare il roster che comunque sarà pronto per l’avvio della preparazione fissata per il prossimo 8 di agosto.
Ci saranno anche un quarto lungo che possa crescere in prospettiva ed un giocatore materano della Pielle a cui coach Ponticiello potrebbe affidarsi per una crescita ed un minutaggio, anche minimo, in squadra.
Ieri però è stata soprattutto la giornata dell’ufficialità per Pilotti: «abbiamo preso un giocatore cercato fortemente» ci racconta al telefono un soddisfatto Ciccio Ponticiello, «io personalmente lo ho inseguito per tre volte e stavolta finalmente sono riuscito ad averlo in squadra. E’ un pezzo importante che si integra alla perfezione con le caratteristiche del resto della squadra». Ponticiello spiega proprio i motivi che hanno portato alla scelta di Pilotti e che vanno nel segno della continuità del progetto tecnico della Bawer rispetto a quanto fatto nella passata stagione. «Ci serviva un giocatore di quella duttilità, capace di giocare indifferentemente in più ruoli, di aver l’esperienza che può essere utile, di essere una sorta di leader emotivo in questa squadra. Un giocatore che può garantirci un classico salto di qualità».
Ma Ponticiello non dimentica l’importanza dell’operazione e la volontà del giocatore che aveva molte pretendenti ed alla fine ha scelto Matera: «questo è anche un premio alla solidità di un progetto tecnico e di una società. E’ la conferma della credibilità di cui Matera continua a riscuotere, la scelta di Pilotti va in questa direzione.
E ora? Ci manca il cambio del play, un quarto lungo di complemento e la voglia di inserire un decimo materano che possa disimpegnarsi in questa categoria e che quest’anno, senza una formula che non permette errori, potrà avere il suo spazio. La mia volontà è quella di essere pronti per il via della preparazione».
Il passo più importante la Bawer lo ha fatto. Pilotti è l’uomo del possibile salto di qualità, il prossimo passo porta al vice play. La pista Lovatti resta in pole position ma l’impressione è che Matera possa guardare a 360 gradi a cosa offre il mercato.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?