Salta al contenuto principale

Volo dell'Angelo, presenze aumentate del 45%.
Sconti per i turisti

Basilicata

La convenzione con Alitalia prevede uno sconto del 10% sul viaggio aereo.
In crescita gli arrivi dal Lazio, Lombardia e Toscana, ma anche da altri paesi europei.

Tempo di lettura: 
1 minuto 19 secondi

Le presenze al Volo dell’Angelo sono aumentate del 45 per cento rispetto al 2010, con una crescita di arrivi dal Lazio, dalla Lombardia e dalla Toscana, oltre che da diversi Paesi europei: i dati sono stati resi noti nel corso dell’incontro organizzato per la presentazione della convenzione tra Alitalia e la struttura turistica. L’assessore regionale al turismo, Erminio Restaino, ha evidenziato l’importanza di «destagionalizzare i grandi attrattori turistici» e «sviluppare i progetti strategici messi in campo dalla Regione, a partire dai Piot».

Il presidente della Provincia di Potenza, Piero Lacorazza, ha invece evidenziato «il ruolo strategico degli aeroporti di Salerno e di Bari, riferimento per la Basilicata e per il collegamento con le direttrici nazionali e internazionali».

SCONTI PER I TURISTI - Chi vorrà provare l’ebbrezza del «Volo dell’Angelo» - tra Pietrapertosa e Castelmezzano – potrà viaggiare con Alitalia usufruendo degli sconti verso gli aeroporti di Napoli, Pontecagnano (Salerno) e Bari, grazie alla convenzione che prevede uno sconto del 10% per chi acquisterà (fino al 15 agosto) un biglietto aereo per i tre aeroporti sul sito web di Alitalia, per voli fino alla fine di agosto, destinati ai turisti che intendono visitare la Basilicata e fare un giro sul «Volo dell’Angelo».

Il presidente della società consortile «Volo dell’Angelo», Nicola Valluzzi, ha detto che la convenzione «dimostra il valore della struttura turistica e l’importanza di valorizzare il territorio lucano nella sua interezza con un accordo di reciproca promozione», mentre la Sales executive di Alitalia, Rita Manzi, «l'accordo è un’ occasione importante per promuovere e arricchire l’offerta di Alitalia sugli aeroporti meridionali».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?