Salta al contenuto principale

Crotone: tentata estorsione
ad un direttore di banca, un arresto

Basilicata

Un arresto e un fermo a Crotone. L'indagine è iniziata dopo la denuncia del direttore di un istituto di credito crotonese ai carabinieri

Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

I carabinieri hanno arrestato a Crotone, Romolo Villirillo, di 33 anni, con l’accusa di tentata estorsione e hanno sottoposto a fermo, per lo stesso reato, Antonio Colacino, di 31 anni. L’indagine che ha portato all’esecuzione dei provvedimenti a carico dei due giovani, entrambi di Cutro, ha avuto origine dopo che il direttore di un istituto di credito crotonese si è rivolto ai carabinieri per denunciare che Colacino e Villirillo si erano recati nella banca per ottenere il pagamento di assegni cosiddetti «in sospeso» mediante un’operazione di «anticipo fatture».
Al rifiuto del direttore dello sportello uno dei due, Villirillo, vantando appartenenze alla 'ndrangheta, lo ha minacciato dicendogli che se qualora non avesse avallato l'operazione avrebbe dovuto lasciare la città nel giro di qualche giorno. Le minacce, secondo quanto emerso dalle indagini, sono state reiterate anche telefonicamente e di persona. Da qui l’arresto di Villirillo e il successivo fermo di Colacino.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?