Salta al contenuto principale

Alluvione Gioia Tauro, protesta
contro il mancato risarcimento

Basilicata

L'esondazione del Budello, lo scorso novembre, aveva provocato ingenti danni in due popolosi quartieri di Gioia Tauro, Vallamena e Tre Palmenti

Tempo di lettura: 
0 minuti 52 secondi

Decine di persone hanno occupato, da stamattina alle 9, la rotonda di Gioia Tauro (Rc) nella quale si incrociano la statale 18 e la statale 111.
A protestare, i rappresentanti delle imprese e delle famiglie di Gioia Tauro colpite il 2 novembre dello scorso anno dall’alluvione. I manifestanti protestano contro la Regione Calabria, per il mancato arrivo dei risarcimenti, e contro la Provincia di Reggio Calabria, per il mancato avvio dei lavori lungo il torrente Budello, nonostante parte dei lavori siano già stati appaltati. Proprio l'esondazione del Budello, lo scorso novembre, aveva provocato ingenti danni in due popolosi quartieri di Gioia Tauro, Vallamena e Tre Palmenti.
Gli alluvionati della città del porto, secondo quanto appreso, sarebbero intenzionati a continuare a oltranza la protesta fino a quando Regione e Provincia non daranno risposte concrete.
Domani i rappresentanti dei comitati cittadini e delle imprese dovrebbero incontrarsi con il sindaco della città del porto Renato Bellofiore, in attesa di capire se ci saranno contatti nel corso della giornata con Provincia e Regione. Il presidio sta provocando rallentamenti sulle due importanti arterie cittadine.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?