Salta al contenuto principale

'Ndrangheta, le fiamme gialle sequestrano
un terreno nel Crotonese

Basilicata

La Procura di Crotone ha chiesto al gip il sequestro del terreno di proprietà di Francesco Lonetti, 48 anni, valutato in circa 100 mila euro

Tempo di lettura: 
0 minuti 59 secondi

Un terreno di 18 ettari coltivato a pascolo è stato sequestrato dalla Guardia di Finanza di Crotone che ha anche contestato l’indebita percezione di contributi comunitari per 30 mila euro nei confronti di Francesco Lonetti, di 48 anni, originario di Melissa, sottoposto alla sorveglianza speciale di ps perche sospettato di essere legato a cosche della 'ndrangheta.
Il provvedimento rientra nell’ambito di un’attività condotta dal Nucleo di polizia tributaria di Crotone e della finanza dio Cirò Marina per monitorare quei soggetti che, raggiunti da una misura definitiva di prevenzione personale per sospetta appartenenza alla criminalità organizzata, sono soggetti alla decadenza dai contributi e dai finanziamenti pubblici e comunitari, nonchè all’obbligo di dichiarazione delle variazioni patrimoniali.
Nel corso dei controlli a carico di Lonetti è emerso che l'uomo ha continuato a presentare le domande di aiuto comunitario per un’impresa agricola che gestisce, riuscendo così a percepire indebitamente da parte dell’Agea un contributo complessivo di oltre 31 mila euro.
Inoltre, nello stesso periodo, Lonetti ha acquistato un appezzamento di 18 ettari di pascolo omettendo di comunicarlo alla guardia di finanza così come imposto dalla legge. La Procura di Crotone ha quindi chiesto al gip il sequestro del terreno valutato in circa 100 mila euro.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?