Salta al contenuto principale

Reggio, tentano furto in una gioielleria
ma riescono a scappare

Basilicata

A far scappare i malviventi un inquilino dello stabil che dopo essersi accorto degli strani rumori si è messo ad urlare

Tempo di lettura: 
0 minuti 59 secondi

Aveva sentito strani rumori nel vano scala del suo palazzo, e così si è messo ad urlare mettendo in fuga i ladri che stavano tentando un colpo in una gioielleria. Il fatto è avvenuto a Reggio Calabria e i malviventi avevano già iniziato a praticare un foro in un negozio di abbigliamento attiguo alla gioielleria.
L'inquilino ha poi chiamato i carabinieri che, giunti sul posto, hanno trovato un kit completo da professionisti dello scasso: parrucche, tute bianche, trapani ad alta potenza, bottiglie d’acqua per contenere residui di polvere sollevata durante i lavori di scavo, nonchè il pezzo forte, ovvero un martinetto a pressione idraulica opportunamente modificato da un lato su cui era stata ricavata una punta in acciaio. Posizionato sul muro e azionando a mano la leva che permette di espandere il pistone idraulico, la punta in acciaio veniva spinta contro il muro confinante del negozio di abbigliamento, perforandolo senza provocare rumore.
La parete interna era stata già parzialmente abbattuta. Tutto il materiale trovato verrà analizzato dal Ris e si spera possa fornire elementi utili alle indagini. Negli ultimi tempi sono stati diversi gli episodi di furti ai danni di gioiellerie della zona perpetrati con la stessa tecnica.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?