Salta al contenuto principale

Matteo Pinca, un lucano campione del mondo

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 32 secondi

Matteo Pinca (in foto, il primo da sinistra) e Marcello Nicoletti hanno conquistato domenica scorsa in Olanda una scintillante medaglia d'oro ai Mondiali Under 23 di canottaggio. Il fiume Bosbaan, ad Amsterdam, ha incoronato i due atleti della Canottieri Moto Guzzi, che sono saliti sul gradino più alto del podio nel quattro senza pesi leggeri insieme a due atleti napoletani, Catello Amarante e Luca. L'Italia di Luca De Maria, Catello Amarante, Marcello Nicoletti e del capovoga Matteo Pinca parte male, è in difficoltà ed è dopo i primi 500 metri. Sesta a 1”98 dalla prima. Questa barca non è solo veloce, potente, dotata di ottima tecnica. E' anche unita e ci mette cuore per superare l'ostacolo. Non si scompone e nel secondo parziale passa tutti i suoi avversari. Nove centesimi sulla Germania, una Germania che sembra cedere ma poi si riprende e transita prima ai 1500 con 89 centesimi di vantaggio su Pinca e compagni. Matteo è stanco dei quarti posti (tre nel 2007, 2008 e 2010), così Marcello mentre Luca e Catello vogliono prendersi la rivincita dopo il sorpasso inglese negli ultimi 300 metri a Brest. L'Italia diventa inarrestabile, i tedeschi scoppiano ma c'è il treno Francia da fermare ed è la Spagna a sfruttare un effetto trascinamento. Spiacenti, stavolta la storia la scriviamo noi. Record mondiale di specialità under 23 in 5'54''12. Matteo, Marcello, Luca e Catello: quattro ragazzi d'oro. Matteo Pinca è figlio di Alberto Pinca e Maria Pugliese, entrambi di Valsinni. Ora vivono a Mandello del Lario in provincia di Lecco. Matteo, quando non é impegnato negli allenamenti con la nazionale, non rinuncia mai d'estate alla sua Valsinni a cui tiene particolarmente. “Un ragazzo serio e giudizioso, un campione nello sport e nella vita - ha raccontato al Quotidiano Francesco Martorella, consigliere comunale del Partito democratico e membro della direzione provinciale, cugino del neocampione - lo aspettiamo a braccia aperte per festeggiare con lui questo grande successo”.

Pierantonio Lutrelli

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?