Salta al contenuto principale

Potenza '84, parte il nuovo corso
con Roberto Miriello in panchina

Basilicata

Ufficiale l'accordo con il tecnico materano, per nove stagioni alla guida dell'Olimpia. La sua pallacanestro è sinonimo di spettacolo.

Tempo di lettura: 
1 minuto 12 secondi

di Pietro Scognamiglio

LA Potenza '84 ricomincia da Roberto Miriello. Sarà il tecnico materano a guidare la squadra del capoluogo nella prossima Divisione Nazionale B. L'accordo è stato ufficializzato in mattinata e rappresenta la prima mossa del nuovo corso avviato con la presidenza di Rocco Romeo. Materano classe 1961, bandiera dell'Olimpia prima in campo poi in panchina, Miriello ha portato la squadra della sua città alla promozione in B d'Eccellenza (nel 2004), categoria che l'ha visto raggiungere per due volte la qualificazione ai play-off (2004-'05 e 2007-'08). Ben nove le stagioni consecutive sulla panchina del palaSassi, dal 2000 al 2008. Rimasto fermo nell'ultimo campionato - quando il suo nome era già stato associato alla Potenza '84 per sostituire Trullo - Miriello ha guidato anche il Cus Bari in B2 nel 2009-'10. Singolare coincidenza: mai come nella prossima stagione la pallacanestro lucana farà “sistema” ottimizzando le sue migliori risorse: a Potenza un allenatore materano, alla Bawer un direttore sportivo potentino doc, Dino Viggiano. Roberto Miriello negli anni si è fatto apprezzare come architetto di una pallacanestro spettacolare: tanto “corri e tira”, ritmi alti e una forte propensione offensiva. Il suo Matera più famoso, quello della promozione, viaggiava a mille all'ora sulle gambe dei piccoli Giuffrida, Basanisi e Ambrosecchia, micidiali anche nel tiro dalla distanza. Ovviamente gli andrà costruita una squadra su misura. Con un po' di pazienza e le scelte giuste, il pubblico del pala Pergola potrebbe tornare a divertirsi. L'ideale, dopo due stagioni di depressione cestistica.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?