Salta al contenuto principale

Cirò, turista picchiato da due persone
per il volume del karaoke

Basilicata

In due padre e figlio, hanno pestato un 61enne che aveva chiesto solo di abbassare il volume del karaoke perchè voleva riposare

Tempo di lettura: 
1 minuto 26 secondi

La vittima del pestaggio è un turista laziale; il fatto è accaduto in un villaggio turistico di Corò dove l’uomo è stato malmenato da due cittadini cirotani, padre e figlio, nella giornata di martedì, che era anche il giorno del suo 61esimo compleanno. Il malcapitato si trova ancora ricoverato nel reparto di neurochirurgia dell’ospedale “Pugliese” di Catanzaro, avendo riportato delle ferite lacero-contuse alla testa, qualche frattura e a causa di un’emorragia.
La prognosi è riservata. Stando alla ricostruzione dei fatti, nel primo pomeriggio di martedì, il turista, originario della provincia di Roma, un cliente habitué da almeno un decennio del villaggio “Solito Posto”, ubicato in località Lipuda, avrebbe chiesto ad un giovane cirotano di abbassare il volume della base musicale del karaoke e la voce, perché intendeva riposare. Sembra che il giovane in questione, anch’egli inquilino o, forse, proprietario di un appartamento nel villaggio, non abbia preso nemmeno in considerazione l’invito a non turbare la quiete del vicino. Da qui è scaturito un violento litigio verbale, ma dalle parole si è passati alle botte da orbi, quando sulla scena è comparso il padre del giovane, a dare manforte al figlio. I due hanno picchiato selvaggiamente il 61enne, che ha avuto la peggio, colpendolo anche sulla testa, non si sa se con qualche corpo contundente.
Sul posto sono poi intervenuti i Carabinieri della Compagnia di Cirò Marina, i quali sono sopraggiunti velocemente, e del personale del servizio 118. Il medico del 118 Giuseppe Aloisio ha prestato le prime cure all’uomo ferito ed ha continuato ad assisterlo, durante il tragitto in ambulanza verso l’ospedale di Crotone. Qui, dopo una tac, il medico di turno ha disposto il trasferimento, presso la struttura sanitaria catanzarese, del turista laziale, che è tuttora tenuto sotto costante osservazione.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?