Salta al contenuto principale

Serie B. La Reggina tiene testa alla Lazio

Basilicata

Termina due a uno per i laziali la gara contro la Reggina. Segnano Diakitè, Rocchi e Campagnacci. Ecco Marino nuovo acquisto dall’Ascoli. Biancoazzurri rimaneggiati, ma gli amaranto fanno bella figura

Tempo di lettura: 
1 minuto 28 secondi

Sconfitta si, ma con onore per la Reggina nell'amichevole con la Lazio, a Fiuggi. Mentre la squadra biancoceleste, riscatta la precedente sconfitta con l'Osasuna, nonostante le numerose assenze per la concomitante amichevole in Spagna col Villareal, la Reggina esce a testa alta dal confronto, nonostante la sconfitta. I due gol messi a segno nel primo tempo, sono stati sufficienti alla compagine di Reja che ieri ha presentato in panchina Lopez, mentre la Reggina ha reso più onorevole il passivo, grazie alla splendida rete di Campagnacci che ha battuto Bizzarri con un tiro al volo sotto l'incrocio.
La prestazione degli amaranto è stata dignitosa, in virtù dell'attuale condizione atletica ma il pareggio non sarebbe stato un furto. Contro la Lazio non è mai facile andare in gol o addirittura, vincere. La Reggina è riuscita non solo a segnare, ma ha anche creato una serie di palle gol che hanno bene impressionato il suo tecnico a soli quindici giorni dall'inizio della preparazione. Bene il centrocampo nell'impostare la manovra offensiva e nel filtrare il gioco avversario, dinamico l'attacco nel proporsi in area laziale. Un po' incerta, invece, la difesa che si è lasciata sorprendere, ancora una volta, sulle palle inattive.
L'amichevole di Fiuggi ha chiuso, così, la prima fase della preparazione precampionato della Reggina. La squadra, adesso, riposerà per tre giorni e si ritroverà a Viterbo per la seconda fase, il quattro agosto. Unica amichevole del nuovo periodo di preparazione, fino al tredici, quella col Grosseto, il sette agosto. Intanto ieri la società ha annunciato l'acquisto del difensore Marino dell'Ascoli. Dopo le ultime amichevoli, è corsa ai ripari dando a Breda, una possibilità in più di scelta nel reparto arretrato. Antonio Marino (in foto), classe '88, misura 188 centimetri di statura ed ha collezionato 32 presenze in B con la squadra marchigiana, nella scorsa stagione.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?