Salta al contenuto principale

Asp Vibo. Scopelliti avvia una indagine sulla struttura organizzativa dell'ente

Basilicata

A seguito di una "riferita situazione di disagio" il presidente della Regione, Giuseppe Scopelliti, ha avviato una attività di indagine sulla struttura organizzativa dell'Asp di Vibo

Tempo di lettura: 
1 minuto 21 secondi

Il Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta regionale – a seguito di una riferita situazione di disagio organizzativo nell’Azienda sanitaria di Vibo Valentia, ha assunto specifiche informazioni, attraverso la struttura commissariale, dalla Commissione straordinaria e dal responsabile del 118 dell’Asp di Vibo. I provvedimenti ad oggi assunti dalla Commissione straordinaria sono tutti in linea con l’attuazione del Dpgr 18/2010 del Commissario ad acta e la Commissione straordinaria, pur avendo quale referente il Ministero degli Interni, ha da subito scelto la via della piena collaborazione con il Commissario ad acta, considerato anche il particolare momento della sanità regionale. La struttura commissariale ha sempre dato piena disponibilità e supporto alla stessa Commissione in un’ottica di sinergia finalizzata alla realizzazione del Piano di rientro. Altre problematiche organizzative territoriali saranno oggetto di ulteriori approfondimenti tra il Dipartimento salute e la Commissione. «E' opportuno ricordare – sottolinea il Dipartimento Salute - che l’attuazione del piano di rientro è, da tempo, sollecitata dal 'tavolo Massiccì e rappresenta, oltre che un obbligo, l’unica condizione, per la Regione Calabria, per potere accedere a finanziamenti ancora bloccati a livello centrale causa le gravi inadempienze gestionali degli anni passati. L'organizzazione conferita all’Asp di Vibo Valentia consente, nel rispetto dei vincoli di legge nazionali e regionali nonchè delle risorse oggi disponibili, risposte assistenziali efficaci erogabili là dove le strutture sono adeguatamente attrezzate sia sotto il profilo tecnologico che professionale. La Commissione straordinaria, per garantire maggiore tranquillità all’utenza, ha disposto, nel breve, l’attivazione di un’altra ambulanza presso il presidio ospedaliero di Tropea per tutto il periodo estivo in considerazione dell’incremento della popolazione.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?