Salta al contenuto principale

Il Melfi al via della Coppa Italia
Al "Valerio" c'è l'Arzanese

Basilicata

I gialloverdi confermano il 4-3-3. Unico assente l'infortunato Scarsella. Fischio d'inizio alle 17 per il primo impegno ufficiale

Tempo di lettura: 
1 minuto 51 secondi

PRIMO impegno ufficiale per il Melfi edizione 2011-2012. La sfida è con la pari grado Arzanese, fresca matricola della Seconda Divisione, per quello che, non a torto, può essere definito semplicemente un match di rodaggio in vista del campionato. La Coppa, si sa, non stuzzica più di tanto. «Teniamo comunque a fare bella figura - ha dichiarato mister Rodolfi alla vigilia - anche se è inevitabile che si tratta di partite utili solo a perfezionare l’intesa e ad acquisire minuti nelle gambe. Credo che tutti i tecnici guardino a questi impegni senza badare all’avversario, ma pensando esclusivamente che si tratta di partite di agosto utili a trarre qualche indicazione per l'immediato futuro».
La Coppa Italia viene a inserirsi, con le sue quattro gare previste dal calendario del girone I, immediatamente a ridosso dell’avvio di campionato. Motivo utile per dare ai test una sorta di valore simbolico in fase di preparazione, indipendentemente dal risultato.
Unica certezza per Rodolfi sarà il modulo e l’assenza del centrocampista Scarsella, che dovrebbe cedere il posto a Muratore. Per il resto sarà un 4-3-3 con Spagna a guidare l’attacco affiancato da Giorgio Russo. La rimanente maglia del tridente verrà asseggnata attraverso un ballottaggio tra Simeri e Cibele.
ARZANESE - A parlare della squadra napoletana, alla vigilia del match, è il presidente Serrao. Già inquadrato l’obiettivo principale: «Puntiamo a una salvezza tranquilla. Il nostro obiettivo sarà quello di salvaguardare la categoria anche se nei nostri piani c’è anche quello di voler lanciare sul panorama calcistico nazionale due giovani di prospettiva». I punti fermi della stagione dell’Arzanese allenata da Fabiano: «Vantiamo under interessanti che sono arrivati alla nostra corte grazie ai buoni rapporti che abbiamo con la scuola calcio Mariano Keller. Calciatori classe 91’ e 92’ di spessore, sui quali vogliamo puntare per la nostra prima avventura tra i pro». Per grandi linee, l’Arzanese ha confermato il gruppo che ha vinto la D l’anno scorso, compresi l’attaccante Carotenuto e il centrocampista Manzo. Fabiano non ha dato indicazioni particolari, ma sembra che possa schierare i suoi un 4-3-1-2 che vede Incoronato a ridosso di Carotenuto e Sandomenico. Gli aggiornamenti sul risultato parziale all'intervallo e sul finale saranno disponibili sulla pagina Facebook Il Quotidiano Sport.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?