Salta al contenuto principale

Coppa Italia Lega Pro. La Vigor scivola in casa
Anche la Vibonese Ko

Basilicata

Vigor: De Luca fallisce il vantaggio prima del gol ospite; biancoverdi battuti di misura e Mangiapane sbaglia anche un rigore. Tripudio di gol, invece, a Milazzo dove la Vibonese perde 4-3

Tempo di lettura: 
1 minuto 55 secondi

VIGOR LAMEZIA - EBOLITANA 0-1
E’ terminata sul risultato di 1-0 per l’Ebolitana, la gara della Vigor alla prima uscita ufficiale. La squadra di Costantino è apparsa imballata. Mangiapane e compagni e questo ha inevitabilmente inciso su risultato e sulla prestazione. Sconfitta a parte ha deluso una squadra ancora troppo lenta e confusa che solo nel finale ha creato qualche azione di pericolo. Soprattutto quando è entrato in campo Romero. Sulla gara in ogni caso hanno pesato due errori dei biancoverdi. Il primo quando De Luca, prima del vantaggio ospite, a tu per tu con il portiere si è fatto parare il tiro calciando centralmente. E secondo quando Mangiapane a cinque minuti dal novantesimo si è fatto parare un calcio di rigore.

MILAZZO - VIBONESE 4-3
Tanti gol nella gara tra Milazzo e Vibonese in terra sicula. 4-3 il risultato al “Grotta Polifemo” di Milazzo dove la Vibonese del duo Ferrante-Viola è uscita sconfitta nel primo impegno della fase a gironi della coppa Italia di categoria. Risultato a favore dell’undici siciliano che, nonostante un doppio svantaggio, è riuscito a far suo un match vietato ai deboli di cuore. La compagine calabrese si è presentata in campo con un classico 4-4-2 con Doukara e De Francesco che hanno “funzionato” bene già al quinto minuto, quando De Francesco è apparso pericoloso con una conclusione di poco a lato. È la corsia di destra la via preferita dai calabresi per arrivare dalle parti di Pergamena ed al quarto d’ora lo stesso De Francesco si incunea in area e trafigge il portiere milazzese sbloccando il risultato. Il gol risveglia il Milazzo che, dopo soli due minuti, ha la clamorosa occasione per riportare in equilibrio le sorti del match: Proietti al 34’ indovina una parabola beffarda su di un calcio da fermo apparentemente senza pretese. Neanche il tempo di festeggiare il pari che il Milazzo si ritrova nuovamente sotto con De Francesco che sigla la sua personale doppietta su un bel cross dell’ottimo Doukara. Poi Spilabotte sigla il due a due. Poi nella ripresa il gol di Quintoni bravo a insaccare con un preciso destro. La Vibonese cerca comunque di rientrare in partita con De Francesco che, a dieci minuti dallo scadere, chiama in causa Pergamena. Il gol della speranza per De Filippis e compagni arriva solamente in pieno recupero grazie al neo entrato Beccaria.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?