Salta al contenuto principale

Missanello contro accorpamento,
acquista quadro di Carlo Levi

Basilicata

Tempo di lettura: 
0 minuti 47 secondi

Sarà presentata domani la tela a olio del 1957, raffigurante un autoritratto di Carlo Levi, che il comune di Missanello - fra quelli che potrebbero essere accorpati in base all’ultima manovra economica del Governo - ha acquistato con lo scopo di trovare “nuove strade per continuare ad esistere».

Ad annunciarlo è il sindaco del paese, Senatro Vivoli: «l'opera arricchirà il patrimonio culturale del Comune che già possiede, insieme alla parrocchia, un quadro del Pietrafesa del 1500 e un Sant'Antonio con bambino».
«Mille anni e più di storia – ha detto Vivoli – non si cancellano con una semplice proposizione scritta in maniera fredda ed impersonale. Il futuro ci appartiene e vogliamo costruirlo giorno per giorno, non solo con opere infrastrutturali, ugualmente necessarie per modernizzare un paese, ma con il convincimento che la cultura è la vera forza trainante per credere in un futuro migliore, per offrire una speranza ai nostri giovani a cui abbiamo negato la voglia di vivere con serenità la loro giovinezza».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?