Salta al contenuto principale

Coppa Italia-Serie D. Il Cosenza torna
al San Vito con l’Acri

Basilicata

Aperti pochi settori: Tribuna A e Ospiti costano 5 euro, la Rossa 10 e la Centrale 20. Si gioca domani sera alle 20.30

Tempo di lettura: 
1 minuto 56 secondi

Domani si torna al San Vito per la gara Cosenza-Acri di Coppa Italia. Si riaprono i cancelli e si rimettono in funzione i tornelli e la vendita dei biglietti avverrà a partire da domani mattina dalle ore 11 presso i botteghini di via degli Stadi (oltre a quello abituale, anche l’altro riservato alla tifoseria ospite). Per la prima uscita ufficiale del Nuovo Cosenza, verranno aperti soltanto tre settori: la Tribuna A (costo del biglietto 5 euro), la Tribuna Ovest (Rossa Sud e Rossa Nord al costo di 10 euro) e la Centrale-Vip al costo di 20 euro. Aperto anche il settore ospiti, il cui costo del biglietto è fissato in 5 euro. La società spera in una buona presenza di pubblico, specie dopo avere appreso dai media che il battesimo di Messina e Salernitana è stato bagnato da tremila spettatori.
Intanto però si lavora alla costruzione della squadra. La trattativa Mosciaro non si sblocca per via del Grosseto mentre a San Giovanni in Fiore, si registrano altri arrivi. Un paio di giovani in prova, ma anche Profeta e il giovane centrocampista Daniele Biondo, il quale è stato costretto a fermarsi subito causa un intervento scoordinato e a piedi uniti sulla caviglia, da parte di uno dei tanti giovanotti in prova. Per il resto si attendono sviluppi.
Per quanto riguarda la squadra che scenderà domani sera in campo, a causa di una botta alla caviglia subita domenica mattina, mancherà Potestio. Al suo posto Patania ha provato Scigliano, ex Catanzaro, il quale ha firmato ieri. Per il resto spazio a quelli che l’allenatore sta provando ormai da diversi giorni. Dunque, in porta Ramunno; difesa a quattro con, da destra verso sinistra, Scigliano, Ciano, Parisi e Bruno; a centrocampo il giovane Provenzano nel ruolo di play con l’altro under Naccarato alla sua destra e Adriano Fiore interno sinistro; in avanti il tridente con Alassani, Rampazzo e Maestri. Questo, al momento, l’undici migliore a disposizione di Patania.
Ad Acri intanto è tutto pronto per la prima uscita ufficiale dell’undici di Francesco Ferraro a Cosenza. Primo test, che consentirà all’allenatore dell’Acri di trarre le prime utili indicazioni. «Un test che ci consentirà di renderci conto di quella che è la nostra condizione attuale – commentato il trainer di Polistena –. Al momento penso di avere a disposizione una discreta squadra che può e deve diventare ancora un buon gruppo».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?