Salta al contenuto principale

Cosenza: discarica abusiva, eternit
e pneumatici vicino al cimitero

Basilicata

Gli uomini del comandante Scaramuzzo scoprono l’area dietro l’ingresso secondario del cimitero. Sequestrata una vasta discarica abusiva nei pressi di Colle Mussano

Tempo di lettura: 
1 minuto 23 secondi

Nella giornata di ieri è stata rinvenuta, vicino all’ingresso posteriore del cimitero di Colle Mussano, una discarica abusiva contenente materiale altamente tossico, la cui pericolosità ha messo sin da subito in allarme le forze dell’ordine. A scoprire la vasta discarica abusiva è stata la squadra del comandante della Polizia Municipale di Cosenza, Scaramuzzo, impegnato in una lunga serie di controlli in materia ambientale in tutta l’area di Cosenza.
Tante le segnalazioni che arrivano giorno dopo giorno al suo ufficio, che lavora alacremente insieme ai suoi uomini per cercare di rispondere in maniera appropriata ad ogni situazione. La scena trovatasi davanti ai loro occhi, però, è stata davvero di quelle che mozzano il fiato: una vasta area ricoperta di pneumatici usati, rifiuti di vari tipo ed in particolare varie lastre di eternit, alcune delle quali anche in importante stato di decomposizione. Le lastre di eternit sono quelle che hanno preoccupato maggiormente gli uomini di Scaramuzzo, a causa dell’elevata tossicità che portano con se le polveri della lega che si liberano se le lastre sono in stato di deterioramento. Dopo i primi accertamenti del materiale presente nell’area, immediatamente tutta la vasta fascia collinare è stata delimitata e posta sotto sequestro, impedendone a tutti l’accesso: subito dopo il sequestro è partita la segnalazione alle autorità giudiziarie, che sono state informate della presenza della discarica abusiva ed hanno avviato i controlli e gli accertamenti del caso, portando avanti i rilievi necessari per proseguire all’identificazione dei rifiuti presenti, anche per cercare di stabilire una eventuale e possibile tracciabilità del materiale inquinante. Nei prossimi giorni continueranno i sopralluoghi nel territorio dell’area urbana Cosenza alla ricerca di altre possibili situazioni di illegalità.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?