Salta al contenuto principale

Bernalda, arriva Nicholas Cage,
ma è uno scherzo

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 9 secondi

ALLE 17,15 nei pressi del Palazzo Margherita, parcheggia con la furia di chi accompagna un vip una berlina della Lancia. Due uomini in giacca e cravatta vanno ad aprire la portiera. Esce un uomo vestito con una camicia a fiori e un panama bianco. I giornalisti partono all’assalto, lo accerchiano (293116guarda il video). Lui si scherma e scortato riesce a raggiungere il Sciume Kafé. Interrogato su chi abbia accompagnato, l’autista con un sorriso d’orgoglio risponde: Nicholas Cage. L’attore si trattiene dentro il bar, fa di tutto per non farsi vedere, così i fotografi si allontanano. Restano alcune domande. Perché non sia entrato direttamente a Palazzo Margherita? Forse per evitare il bagno di folla. E poi un altro particolare che non torna: è arrivato con una Lancia. Tutti gli altri ospiti, invece, hanno usato Citroen, macchina francese come lo sposo: ne sono state affittate sette, dicono.
Dopo qualche minuto l’attore esce dal bar, ancora una volta scortato, e raggiunge il portone di palazzo Margherita, nuovamente assalito dai giornalisti che scattano a raffica. Finché non si rendono conto di un piccolo particolare: l’uomo non assomiglia affatto a Nicholas Cage. E arrivato al portone non entra, ma ride assieme alla sua “scorta”. E allora tutta la folla, che ormai si è fatta numerosa, ride e applaude. Uno scherzo perfetto.

rob. mol.

http://www.facebook.com/pages/Il-Quotidiano-della-Basilicata/14415881228...|14]Visita la nostra pagina Facebook

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?