Salta al contenuto principale

Università Catanzaro, il rettore
Costanzo lascia l'incarico

Basilicata

E' stato lo stesso rettore a spiegare di aver voluto rimettere il mandato a disposizione del Ministro che ha accolto le sue dimissioni a partire da oggi

Tempo di lettura: 
1 minuto 36 secondi

Il professor Francesco Saverio Costanzo da oggi non è più il rettore dell’Università Magna Grecia di Catanzaro, ed ha spiegato di avere «ritenuto opportuno rimettere il mandato a disposizione del Ministro che ha accolto le mie dimissioni a far data da oggi, rinunciando così alla proroga del mandato di due anni previsti dalla legge 240.Sono convinto che il mandato debba essere aderente al momento storico in cui il Rettore stesso viene eletto ed al modello giuridico di Università che il Rettore deve guidare».
«Sono orgoglioso – dice Costanzo – dei risultati ottenuti in questi anni e di aver contribuito al profondo processo di rinnovamento che si è concluso col nuovo Statuto e col nuovo modello organizzativo e sono disponibile a mettere a disposizione della comunità accademica l’esperienza acquisita in questi anni prima come Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia e poi come Rettore».
«Non posso nominare singolarmente – dice ancora il prof. Costanzo – tutti quelli che hanno collaborato con me in questi anni con dedizione ed impegno e li ringrazio quindi tutti per il lavoro svolto e per la loro amicizia». Nella nota il Rettore spiega anche che «l'università di Catanzaro ha adottato, per prima in Italia, il nuovo Statuto ai sensi della Legge 240 del 2010 ed ha già iniziato le complesse procedure volte alla trasformazione delle tradizionali facoltà in Dipartimenti e Scuole. Grazie alla attiva partecipazione di tutto il corpo docente e del personale tecnico-amministrativo l'Università di Catanzaro è pronta ad iniziare il nuovo anno accademico con un assetto organizzativo che, ne sono certo, porterà ad ottenere ulteriori prestigiosi risultati nel campo della didattica e della ricerca. Quello che nasce, quindi, è un nuovo, moderno, competitivo modello di Università».
Per spiegare nel dettaglio il nuovo assetto organizzativo dell’Ateneo e tutti i passaggi che porteranno alla formazione dei nuovi organi di governo dell’Università Magna Grecia si terrà una conferenza stampa il 6 settembre alle 11.30 nella Sala Riunioni del Rettorato nel Campus universitario «Salvatore Venuta».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?