Salta al contenuto principale

Calcio, tornano in campo
la Lega Pro e la Serie D

Basilicata

Tra novità e cambiamenti drastici tornano i campionati di Lega Pro e di Serie D

Tempo di lettura: 
1 minuto 38 secondi

Dopo una stagione da dimenticare ed un'estate certamente rivoluzionaria, la La Lega Pro ritorna in campo a seguito di una crisi che ha fatto numerose vittime e che non figureranno tra le squadre in campionato come Salernitana, Gela, Cosenza, Lucchese e Ravenna, oppure l’Atletico Roma, che ha sfiorato la B uscendo sconfitto solo nella finale play-off con la Juve Stabia.
Sono 77 le squadre al via (contro le 85 dello scorso anno), 36 in 1^ divisione e 41 in 2^, in pratica i gironi di 2^ divisione passano da tre a due. Hanno usufruito del ripescaggio in 1^ divisione Ternana, Avellino, Pro Vercelli, Sudtirol e Prato, mentre il Rimini in 2^ (aveva vinto il playoff di serie D). Non si partirà tutti da zero visto che la Cremonese dovrà scontare la penalizzazione di 6 punti e il Piacenza di 4 per la vicenda delle scommesse, quindi la Reggiana partirà da -2, mentre Viareggio, Taranto e Pro Patria dovranno cominciare da -1.
Le prime luci del posticipo trasmesso il lunedì sera da Rai Sport si accenderanno sul «Partenio» dove l’Avellino ospiterà il Foligno tra l’entusiasmo dei propri tifosi. Gli irpini si sono affidati a Giovanni Bucaro, 40 anni, la passata stagione alla guida della Juventus Primavera, nonostante il buon lavoro svolto da Salvatore Vullo che c'è rimasto male per la mancata conferma.
In campo anche la Serie D e nello specifico, il girone I che vede impegante numerose squadre calabresi tra cui il Nuovo Cosenza, guidato da Enzo Patania e dal capitano Stefano Fiore, ripartito dalla D dopo la cancellazione dal professionismo: esordio con la Nuvla San Felice (nata dalle ceneri del Nola). Si parte anche con il derby tra la Nissa e il Messina, affidato al tecnico Andrea Pensabene e al rientrante capitano Carmine Coppola (32), 178 partite coi giallorossi. Gli darà filo da torcere Da tenere d’occhio la Battipagliese (ospita l’Adrano) che in attacco ha il 39enne Ciro De Cesare, 17 gol l’anno scorso col Pisticci e ha appena preso in difesa Alessandro Cagnale (37), 253 presenze in C.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?