Salta al contenuto principale

Scuola, interrogazione al ministro Gelmini
sulle istituzioni scolastiche cosentine

Basilicata

Il deputato del Pd Franco Laratta, nell’interrogazione aggiunge anche la necessità di «avviare con urgenza una verifica che porti ad una rapida soluzione del problema con l’immediata assegnazione del

Tempo di lettura: 
1 minuto 6 secondi

Un’interrogazione urgente al ministro dell’Istruzione, Maria Stella Gelmini, per sapere come si intende intervenire per affrontare la «grave situazione in cui versano le istituzioni scolastiche calabresi e in particolare di quelle cosentine». Ad evidenziare le problematiche esistenti è il deputato del Pd Franco Laratta, il quale nell’interrogazione aggiunge anche la necessità di «avviare con urgenza una verifica che porti ad una rapida soluzione del problema con l’immediata assegnazione del personale mancante», e di «impedire che l’avvio dell’anno scolastico avvenga nel caos e per alcune istituzioni scolastiche non si realizzi affatto».
Secondo Laratta, «in Calabria la situazione più in generale delle Scuole è anche quest’anno assai critica. Ovunque si registrano disservizi e confusione. Nella provincia di Cosenza si registra un numero insufficiente di immissioni in ruolo del persona ausiliario, tecnico, amministrativo. Il fatto viene confermato dai dirigente scolastici di diversi Istituti che lamentano la mancanza di personale, senza il quale è a forte rischio perfino l’avvio dell’anno scolastico in diversi plessi. Si lamenta, in sostanza – sostiene il deputato del Pd - l'assenza di collaboratori scolastici, assistenti tecnici e amministravi, senza i quali le scuole finirebbero in piena confusione. Inoltre, le organizzazioni sindacali denunciano una forte disparità nei confronti della provincia di Cosenza - conclude l’interrogazione – in merito all’assegnazione del personale scolastico per l’imminente anno scolastico».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?