Salta al contenuto principale

Volley, doppia sfida in Puglia
per la Tonno Callipo

Basilicata

Doppia sfida per il sestetto vibonese contro la New Mater Volley a Castellana Grotte, in attesa della parte del torneo di massima serie

Tempo di lettura: 
1 minuto 54 secondi

La Volley Tonno Callipo Vibo Valentia prosegue il suo percorso di avvicinamento al torneo 2011-12 della massima serie di pallavolo approdando in Puglia, a Castellana Grotte, per una “due giorni” di amichevoli contro la New Mater Volley. Un impegno, per i ragazzi di coach Blengini, che giunge al termine di quattro settimane d’intenso lavoro di preparazione fisica e a poca distanza dalla prima amichevole della stagione contro il Volley Corigliano, gara che si è risolta con una vittoria per 3-1 a favore dei giallorossi del presidente Pippo Callipo e che ha fornito importanti elementi di valutazione sulla forma fisica degli atleti vibonesi. La doppia sfida contro Castellana Grotte, in programma per oggi e domani, 3 settembre, non mancherà di offrire nuovi spunti per saggiare a fondo la preparazione dei giallorossi contro un’avversaria che, pur partecipando ad un campionato di A2, non sfigurerebbe nella serie superiore. Un banco di prova importante nel quale, seppur privi di importanti pedine come Barone e Bratoev e con Diaz ancora non al top della condizione fisica, i vibonesi sono determinati a mettere in atto le indicazioni che il coach Gianlorenzo “Chicco” Blengini ha dispensato durante la fase di preparazione. E proprio il tecnico della Volley Tonno Callipo ha fatto il punto sugli impegni di precampionato partendo dalla sfida vittoriosa contro il Corigliano: «in quella gara ho chiesto ai ragazzi di assumere da subito un buon atteggiamento soprattutto su alcuni aspetti emersi durante gli allenamenti e devo dire che c’è stata una buona risposta da parte di tutta la squadra. Ottima anche la risposta dei più giovani, sui quali si è deciso di puntare molto in questa stagione e che finora non hanno deluso le aspettative. In questo periodo la priorità è comunque rivolta a cercare la condizione fisica ideale a livello individuale, perché ciascuno ritorna in campo con una forma fisica differente. L’obiettivo è portare a “regime” i giocatori affinché possano avere una condizione duratura e prevenire gli infortuni. Inoltre, il lavoro di questi giorni è proteso a creare i presupposti per quello che sarà il gioco espresso nel corso del campionato. Le amichevoli, con Corigliano prima e con Castellana Grotte adesso, sono funzionali a questo scopo e sono, inoltre, molto utili per “rodare” la squadra, oliare i meccanismi, intensificare il ritmo e creare le basi per fare gruppo».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?