Salta al contenuto principale

Regione, un bando per il sistema
e le produzioni teatrali calabresi

Basilicata

Scopelliti ha commentato il bando che promuove il sistema delle residenze teatrali pubblicato sul Bollettino Ufficiale regionale n. 34 del 26 agosto

Tempo di lettura: 
1 minuto 43 secondi

Il presidente della Regione Giuseppe Scopelliti commenta il bando dedicato al sistema delle residenze teatrali pubblicato sul Bollettino Ufficiale regionale n. 34 del 26 agosto: «La Regione – dichiara Scopelliti – ha investito ulteriori due milioni e centomila euro per dare impulso al sistema teatrale calabrese e per promuovere la produzione teatrale di qualità. Si tratta di un contributo significativo per il rilancio del settore e di tutta l’economia regionale nell’ambito culturale».
L’avviso, con scadenza prevista per il prossimo 15 ottobre, è rivolto ad associazioni e fondazioni di produzione di teatro operanti in Calabria dal gennaio 2008. Il sistema prevede un accordo tra compagnie e enti proprietari o gestori degli spazi teatrali.
Le compagnie in questo modo hanno la possibilità di utilizzare e gestire stabilmente spazi adatti alle attività teatrali e allo stesso tempo si impegnano a valorizzarli con una serie di attività. In particolare il bando prevede la presentazione di un progetto culturale che si muova secondo la triplice direttiva della produzione teatrale, dell’ospitalità e dell’attività di laboratorio teatrale. Si tratta di un bando che conferma come l’assessorato regionale alla Cultura continua a sostenere con fatti concreti il sistema teatrale calabrese, con un inedito e necessario impegno finanziario e di iniziative.
«Il sistema delle residenze teatrali – ha detto l’assessore alla Cultura Mario Caligiuri (in foto) – è già stato sperimentato in Europa e in altre regioni italiane. È un’innovazione per la nostra regione e potrebbe permettere alle compagnie calabresi di trovare spazi e finanziamenti adeguati per produrre spettacoli e promuoverli più efficacemente».
Il contributo massimo per ciascun progetto è di centomila euro all’anno per tre anni. Questi finanziamenti promuovono la produzione e l'internazionalizzazione delle compagnie teatrali calabresi. I progetti presentati dovranno favorire la collaborazione tra più realtà culturali locali, garantendo la promozione della drammaturgia contemporanea, con particolare riferimento a quella calabrese.
Dal sito istituzionale www.regione.calabria.it (area di interesse Cultura) è possibile scaricare l’avviso ed i relativi allegati e sono disponibili i recapiti telematici e telefonici per la richiesta di informazioni. Infine, Caligiuri annuncia un prossimo evento per riassumere i risultati dell’estate culturale calabrese.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?