Salta al contenuto principale

2^ divisione. Cozza: «Non
era il mio Catanzaro»

Basilicata

Alla ripresa lavoro differenziato per Papasidero, Accursi, Figliomeni e Masini. Il tecnico giallorosso parla, con delusione, della partita di Melfi: «Abbiamo buttato due punti»

Tempo di lettura: 
0 minuti 58 secondi

E’ nervoso il tecnico Cozza mentre si appresta a commentare la gara con il Melfi davanti ai giornalisti con una fredda analisi tecnica: “A Melfi non ho certamente visto il Catanzaro che ho in mente. Mi sta bene che la prima trasferta del campionato sia sempre difficile da affrontare però siamo consapevoli di avere buttato via due punti importanti contro un Melfi che certamente non è una grande squadra. Purtroppo non siamo riusciti a concretizzare la nostra superiorità contro una squadra che ci proponeva difficoltà a creare gli spazi giusti”. Cozza confida naturalmente nei nuovi innesti per presentare un Catanzaro diverso: “Il vero Catanzaro lo si vedrà solo tra due-tre settimane quando ci sarà finalmente la disponibilità di tutti gli effettivi. In questi giorni siamo impegnati a rodare al meglio tutto il gruppo e quando finalmente ci saranno le varie alternative a qual punto credo che uscirà fuori la squadra che hop in mente e che sarà in grado di giocarsela con chiunque”. Intanto il tecnico, prosegue con gli allenamenti. Lavoro differenziato per l’infortunato Papasidero,per Accursi e Figliomeni alle prese con piccoli acciacchi e per Masini alla ricerca della migliore condizione di forma

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?