Salta al contenuto principale

Contro la manovra, protestano anche Uil e Cisl

Basilicata

Le due sigle sindacale saranno in presidio oggi a Potenza, nella piazza principale del capoluogo. La solidarietà del governatore De Filippo

Tempo di lettura: 
1 minuto 11 secondi

POTENZA - LA Cisl e la Uil hanno organizzato per oggi pomeriggio, a Potenza, un presidio «per protestare contro la manovra finanziaria» davanti alla sede della prefettura: alla manifestazione parteciperanno i segretari generali della Basilicata dei due sindacati, Nino Falotico e Carmine Vaccaro, e i segretari di categoria. Il presidio comincerà intorno alle ore 17. Il presidente della giunta regionale della Basilicata, Vito De Filippo, in una nota dell’ufficio stampa, ha «condiviso le valutazioni critiche dei segretari di Cisl e Uil» e ha espresso «la solidarietà ai due sindacati, così come nei giorni scorsi aveva avuto modo di condividere le valutazioni del segretario generale regionale della Cgil, Antonio Pepe». De Filippo ha inoltre evidenziato che «anzichè seguire la linea della concertazione con le parti sociali, che è l’unica in grado di traghettare il Paese fuori dai marosi della crisi», il governo «continua ad alimentare la divisione, con scelte politicamente sbagliate». Alla manifestazione organizzata dalla Cisl e dalla Uil parteciperanno anche il vicepresidente della giunta regionale, Agatino Mancusi, e il segretario lucano del Pd, Roberto Speranza. «La linea a cui mi richiamo – ha detto Mancusi – è quella di chiedere misure che salvino il Paese reale, andando oltre l’attenzione del governo al mondo finanziario». Per Speranza, la «spinta delle forze sociali contro la manovra» è “ben visibile anche in Basilicata, e va sostenuta, come dimostra anche l’importante manifestazione che la Cgil ha già promosso a Potenza e a Matera».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?